Ponente Varazzino


28 Luglio 2007

I tetti in lastre d’Eternit preoccupano i varazzini

Filed under: - Pericolo Amianto,Ambiente,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 18:27

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 28.07.2007.

pericolo-amianto200px.jpgPonentevarazzinoNews

I tetti in lastre d’Eternit
preoccupano i varazzini e i proprietari di seconde case.

La nostra news (Varazze e i tetti in lastre d’Eternit con fibre d’amianto) informativa sulla situazione dei tetti in lastre d’Eternit nella città , e l’invito a non drammatizzare una situazione che è costantemente monitorata dalle competenti autorità  comunali e da quelle sanitarie della Provincia, non ha per nulla tranquillizzato quanti si sono rivolti a noi, per segnalarci la presenza di parecchi fabbricati con questo tipo di copertura, in evidente stato d’usura.

Un tetto in Eternit trattato con vernici protettive.Un lettore delle nostre news, probabilmente l’autore di uno dei video pubblicati in rete, ci scrive: “Volevo segnalare che il tetto d’eternit portato ad esempio nel video su Youtube verrà  rimosso tra settembre ed ottobre 2007. La denuncia è stata fatta all’Asl di Savona nei primi mesi dell’anno. Ne deduco quindi che gli allarmismi non sono inutili le persone che muoiono di cancro ai polmoni ci sono.

amianto-abbandonato-nel-bosco.jpgLa scienza ufficiale ha riconosciuto la pericolosità  delle fibre di amianto il vento a Varazze c’è in abbondanza e dopo 60 anni lo spessore e la consistenza della copertura di eternit non è più quella originale e le fibre chi le ha respirate??”¦..spero non voi o i vs. figli anzi speriamo più nessuno che è meglio meditate gente meditate grazie.”

Un proprietario di seconda casa invia un commento, preoccupato: “E’ vergognoso che nel 2007 esistano ancora queste coperture in amianto. Anch’io ho una casa a Varazze in quella zona e una bimba che respira quelle polveri mortali. Speriamo sia presto sostituito.”amianto-un-pericolo-sempre-presente.jpgono, però in maggioranza i varazzini che ci chiedono di continuare a trattare l’argomento, affinché i responsabili del nostro Comune si facciano carico dell’insano problema. “Sarebbe ora” ci dicono “che intervengono sui proprietari o amministratori condominiali di questi fabbricati, per obbligarli a mettersi a norma, anche studiando forme d’incentivo, da richiedere eventualmente alla Regione Liguria, come avviene in quelle confinanti.”

Il direttivo di questo comitato ha studiato per un lungo periodo la situazione dei tetti e manufatti vari, in fibre d’amianto. La relazione pubblicata contiene informazione e resoconto dell’indagine svolta; occorre leggerla senza preconcetti e valutarne eternit-abbandonato.jpgattentamente consigli e suggerimenti. Noi non saremo mai causa d’inutili e sterili allarmismi; ci adopereremo invece per contribuire a trovare la migliore soluzione, o contenimento, di un problema che si presenta nella nostra, come in tante altre città  italiane, che hanno fatto largo uso, nel passato, di un minerale a “basso costo” per assolvere a specifiche necessità .

Gli Uffici Comunali interessati hanno ricevuto la nostra precedente news, e riceveranno anche questa. Sicuramente gli dedicheranno l’attenzione che merita e sapranno prendere gli opportuni provvedimenti. Nessuno è cosଠsciocco d’accettare, senza lamentarsi, di respirare o fare respirare ai propri cari, le sottilissime e micidiali particelle d’amianto che “viaggiano” nell’aria e s’insinuano nei polmoni, con le Operazione pericolosa da eseguire con le dovute protezioni.jpgconseguenze che oggi sappiamo possono essere causa di dolorose e lunghe sofferenze. Lo capiamo noi, come i nostri Amministratori e i Tecnici Comunali preposti.

Insistiamo comunque nell’evidenziare che il pericolo maggiore è determinato da una manipolazione impropria, dei vari manufatti, e dal loro smaltimento non corretto. Naturalmente le coperture esistenti a Varazze devono essere tutte monitorate, e se usurate o soggette al rilascio di particelle, bonificate come prescrive la legge. I trasgressori puniti, come pure quegli imprenditori edili, che non si attengono alle disposizioni in materia d’interventi di ristrutturazioni in presenza di manufatti che contengono fibre d’amianto.

Segnaliamo alcuni siti che trattano l’argomento:

Allarme Amianto: Cosa Fare.

L’inertizzazione dell’amianto in fibre.

Come bonificare un tetto in lastre d’Eternit

Regione Liguria

La presenza in ambito condominiale di manufatti contenenti amianto in Liguria

Per fortuna i papaveri resistono

Firmato: Il direttivo.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. | TrackBack URI

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.