Ponente Varazzino


5 Ottobre 2007

Varazze – Non piace lo scoglio per Santa Caterina

PonentevazzinoNews

Varazze, 5.10.2007.                                   Home page

Riposizionamento di S. Caterina _1Non piace lo scoglio piedistallo per la statua di Santa Caterina

“Siamo pronti a risistemare la statua su uno scoglio di circa due metri che fa da corona alla diga di sottoflutto” –  Così dice Marina Delfino, presidente del gruppo varazzino dei Caterinati – Peccato che lo scoglio, appositamente fatto modellare per ricevere la statua della Santa patrona della città  e tanto cara ai suoi abitanti, non incontri i favori di tutti.

Riposizionamento di S. Caterina _2In molti si sono rivolti a noi per segnalare un dissenso che, da una veloce indagine, sembra essere condiviso da molti. Non è mai cosa semplice accontentare i “gusti” di una popolazione; certo è che la scelta operata si ambienta perfettamente con i massi posati per proteggere il molo dalle onde del mare, le foto allegate lo dimostrano senza ombra di dubbio, che sia anche valida ai fini estetici, artistico e storico culturale non ne siamo molto convinti.
S.Caterina - Sistemzione transitoria in darsena
Come succede sempre “a tutto ci si abitua”, anche in quest’occasione la regola sarà  confermata e i “mugugni” scivoleranno via come l’acqua del mare sulla scogliera del molo, che ora è sotto la protezione e l’attento sguardo della statua di Santa Caterina. Statua che, in questo forzato “esilio” dall’imbocco del porto, poteva essere restaurata ed il marmo riportato all’originale splendore.

Inagurazione statua“Cosa fatta capo ha.” Appuntamento sabato alle ore 15 presso la chiesa di Sant’Ambrogio, per seguire il rito religioso del riposizionamento della statua della Santa, alla presenza di due Arcivescovi e delle autorità  civili e militari.

 

Per approfondire:

Una migliore sistemazione per la statua di Santa Caterina

Diversa sistemazione per la statua di Santa Caterina da Siena

La statua di Santa Caterina merita la giusta attenzione

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.