Ponente Varazzino


8 Marzo 2008

Rosanna Kirch – brasiliana – vince la prima semitappa del Grand Prix di Varazze città  delle donne

Filed under: Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 12:53

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 08.03.2008.

varazze_arrivo_kirch.jpgPonentevarazzinoNews

Rosanna Kirch – brasiliana – vince
la prima semitappa del
Grand Prix di Varazze città  delle donne

varazze-citta-delle-donne-80308.jpgPubblichiamo il comunicato dell’Ufficio Stampa Varazze Trofeo Internazionale della Donna, inviatoci appena conclusa la prima prova in linea di 60 km.

Comunicato Stampa

“Nel giorno dedicato alla donna Rosanne Kirch la brasiliana portacolori della Michela Fanini si è aggiudicata la prima semitappa in linea di 60km, attraverso le impervie salite e discese dell’entroterra della provincia savonese di levante.

La vera animatrice della gara è stata Fabiana Luperini, che appena la strada ha cominciato a salire ha acceso la corsa e ha fatto esplodere il gruppo delle partenti.

L’unica a tenere testa alla scatenata campionessa toscana è stata la brasiliana che ha tenuto duro in salita e ha saputo sferrare l’attacco decisivo in discesa. Conservando fino alla fine un discreto margine di vantaggio.

Alle spalle delle due protagoniste l’impegnativo percorso e il tempo poco favorevole all’esercizio ciclistico, hanno dato alla corsa un aspetto di ciclismo epico con distacchi di minuti e minuti.

Ordine d’Arrivo:

1- Rosanne Kirch in 1 38′ 43″ ;
2- Fabiana Luperini a 5″;
3- Oxana Kozonchuk a 2′ 06″;
4- Nathalie Bates s.t.;
5- Marta Vilajosana Andrea a 5′ 10″;

Una ampio servizio sul Primo Gran Prix Varazze Città  della Donna sarà  trasmesso nei prossimi giorni su SPORT CHANNEL canale 955 di SKY

1 commento »

  1. Riportiamo l’articolo di “Il Secolo XIX” del 7 marzo 2008 –Le campionesse mondiali si danno battaglia a Varazze ciclismo femminile

    Domani il Criterium Internazionale della donna. Si corre alle 9 e alle 14

    UNA SETTANTINA, fra le migliori cicliste del momento, pur se con qualche importante defezione derivante da problemi fra squadre internazionali e organizzatori francesi, daranno vita domani alla prima prova del “Criterium internazionale della donna” che arriverà, non a caso, proprio nel giorno della festa consacrata al gentil sesso.

    La “Città delle donne” rivivrà la “Primavera rosa”, che sino a tre anni fa si svolgeva al mattino fra Varazze e Sanremo, poche ore prima della classicissima – maschile – di apertura di stagione. Poi, l’organizzazione della Rcs l’aveva sospesa. Forse, non aveva avuto l’atteso interesse di media e pubblico.

    La “Grande boucle” femminile era invece approdata in città nel 2000, quando sul traguardo di via Baglietto la francese Desbouys superò allo sprint la kazaka Zabirova. Anche domani, quest’ultima dovrebbe essere tra le favorite. Purtroppo, alcune atlete hanno dato forfeit per precedenti impegni assunti all’estero ed anche perchè, pare, il Comune non abbia ritenuto del tutto affidabili le promesse e le garanzie dell’organizzazione.

    Il “Criterium” si terrà comunque, anche senza la presenza della campionessa del mondo, Francesca Bastianelli. Le due distinte prove metteranno in seria difficoltà le cicliste.

    Al mattino, partenza da piazza Dalla Chiesa (area Palasport “Carbunin” Craviotto), sgambata verso ponente sino alla rotonda del porto e ritorno a levante, sull’Aurelia, un circuito da ripetere due volte e che servirà da scaldagambe per l’ascesa verso il Pero, Teglia e Stella San Martino, dove potrebbero decidersi le sorti della corsa. L’arrivo è previsto per le 11 in via Baglietto-piazza Dalla Chiesa, un classico per il grande ciclismo, già sede di due giri d’Italia e di altre corse di alto livello.

    La kermesse non finirà qui. Le transenne non saranno rimosse perchè poche ore dopo, dalle 14, dopo la pausa-colazione, le cicliste saranno chiamate alla dura cronoscalata che le porterà in frazione Alpicella. Nelle gambe, avranno i quasi sessantun chilometri della mattina. L’ascesa è impegnativa nel tratto Bolzino-San Pietro e Muggìne-Faje. Dalla “Cappelletta” di quest’ultima frazione sino ad Alpicella il percorso è in leggerissima discesa.

    Le favorite? Al centro dell’attenzione saranno Fabiana Luperini, Zulfiya Zubirova, Giorgia Bronzini, Noemi Cantele ed altre agguerrite concorrenti, soprattutto dell’est europeo. «Purtroppo – spiega l’assessore allo sport – Giovanni Baglietto, alcune cicliste erano impegnate in altre gare e, inoltre, sono intercorsi alcuni problemi con l’organizzazione. Mancheranno alcune atlete di richiamo, ma ciò non riduce l’impegno proiettato nel futuro».

    Carlo Delfino, massimo esperto e scrittore di ciclismo locale, commenta: «Sono dispiaciuto che la corsa si svolgerà in tono minore – dice -, anche perchè l’assessore Baglietto, gli uffici comunali e alcuni “suiveurs” si sono mossi con grande impegno. Varazze deve restare comunque la “capitale” savonese del ciclismo». ANGELO REGAZZONI.

    Commento by Comitato Ponente Varazzino — 8 Marzo 2008 @ 16:50

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.