Ponente Varazzino


29 Aprile 2008

Varazze – Comune e Wwf insieme per salvare il verde di viale Nazioni Unite

Filed under: Ambiente,Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 12:29

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e Dintorni
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 29.04.2008.

eucaliptus.jpgPonentevarazzinoNews

Comune di Varazze e Wwf insieme
per salvare il verde di viale Nazioni Unite

Riceviamo dall’Assessore all’Ambiente Dr. Giulio Alluto, e pubblichiamo con immensa soddisfazione, il comunicato stampa dell’avvenuto incontro e soprattutto della dichiarata volontà  a trovare soluzioni condivise al problema da tempo segnalato dal Dr. Marco Piombo, responsabile regionale della meritoria Associazione.

L’approccio voluto e perseguito dal nostro Assessore, sarà  sicuramente premiante, non farà  lievitare eccessivamente i costi o allungare i tempi di realizzazione dell’opera, come sentito dire da persone poco informate.

Comunicato Stampa

Questa mattina, 29/04/08 ha avuto esito positivo il primo incontro in Comune tra Assessore Ambiente Giulio Alluto, Presidente WWF Marco Piombo e Ingegnere Gandolfo, capo dell’ufficio tecnico Comunale per stabilire le linee guida delle operazioni di trapianto degli alberi di Viale Nazioni Unite in seguito ai lavori di messa in Sicurezze del Torrente Teiro e conseguente deviazione dell’Arzocco.

“Adotteremo la soluzione tecnica ottimale condivisa con il WWF con l’obiettivo di salvare il maggior numero di specie vegetali ornamentali presenti nell’area oggetto di cantiere: le essenze vegetali verranno trapiantate in altre aree della città .

Questa è stata la prima riunione, seguiranno altri incontri. Mi farò carico personalmente di comunicare entro fine maggio, in giunta, alla stampa ed alla cittadinanza il progetto definitivo di trapianto delle essenze ornamentali.

Nessun abbattimento o trapianto verrà  effettuato senza il consenso unanime del gruppo di lavoro costituito dai tecnici e giardinieri comunali, dal WWF e dal sottoscritto” afferma Giulio Alluto, Assessore Ambiente Comune di Varazze.”

_^_^_^_

Riportiamo per chi non al corrente un articolo sull’argomento di “Il Secolo XIX Savona“ del 05/03/08 – Lavori per deviare l’Arzocco «Salviamo l’albero secolare» – Wwf di Varazze.

“«SALVIAMO IL SECOLARE eucaliptus e le altre piante di pregio che si trovano a Ponte Teiro, e creiamo una nuova area verde davanti al Palasport». Sono, fra le altre, le richieste presentate al Comune dal Wwf, preoccupato per i lavori di deviazione del torrente Arzocco che potrebbero portare all’inevitabile taglio degli alberi e delle siepi che si trovano fra viale Nazioni Unite, via Baglietto e piazza Dalla Chiesa.

Il responsabile del fondo, Marco Piombo, avanza una serie di proposte. “L’intervento- dice- interesserà  una parte di area verde urbana su una superficie di 900 metri quadrati. Nel progetto,la sistemazione delle aree verdi è ancora da definire. Chiediamo il trapianto istantaneo, mediante idonea tecnica, dell’enorme eucaliptus, esemplari di pino domestico, ecc. Considerato che la risistemazione dell’alveo e la deviazione dell’Arzocco comporteranno l’impiego di escavatori, i trapianti potrebbero essere facilmente eseguiti.”

Piombo chiede di compensare la perdita di vegetazione in pieno centro. “Proponiamo- suggerisce- la creazione di nuove aree verdi per circa mille metri quadrati, da realizzare con le piante trapiantate e nuove alberature nel piazzale antistante il Palazzetto dello sport. La loro sussistenza dovrà  essere garantita, nei primi anni, da un impianto automatico di irrigazione. Le aree verdi pubbliche dovranno possibilmente essere progettate con soluzione di continuità , evitando eccessive suddivisioni affinché il verde non divenga il prodotto di risulta dell’edilizia”.

Varazze rivive, più di trent’anni dopo, il caso dell’ultrasecolare leccio che si trovava a poche decine di metri di distanza dall’area oggi interessata e che fu spostato per i lavori di costruzione del Palasport. A capo degli ambientalisti c’era Lorenzo “Raffelin” Guastavino, che condusse una “battaglia” storica, anche incatenandosi al leccio che non fu reciso.
A. Regazzoni.”

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.