Ponente Varazzino


10 Maggio 2008

Varazze – Una migliore sistemazione per la statua di Santa Caterina

PonentevarazzinoNews

Varazze, 09.05.2008.                                   Home page

Una migliore sistemazione per la statua di Santa Caterinaieri-e-oggi-copia.jpg

La precisazione fatta dal noto imprenditore varazzino, titolare degli storici stabilimenti balneari “Pinuccia” Lino Piazza che, impegnato politicamente con i Verdi ha ricoperto anche la carica di assessore comunale, seppur “senza polemica”, riporta d’attualità  le lamentele per la poco felice recente sistemazione riservata alla statua della nostra Celeste Patrona e protettrice di chi esce per mare dal porto cittadino.

Il monumento alto otto metri (due la statua e sei il piedistallo in monolito di pietra dell’Isola d’Elba), voluto dal Dott. Giuseppe Massone, che allora guidava i Caterinati, con l’aiuto dei concittadini e dell’Amministrazione Comunale, venne sistemato sul molo foraneo del porto nel 1966. Benedetto dai Monsignori Mario Ismaele Castellano, Arcivescovo di Siena, e Giovanni Battista Parodi, Vescovo Diocesano.

Opera commissionata allo scultore Ettore Mariani di Pietrasanta che si è avvalso anche della qualificata collaborazione del noto Caterinato varazzino Angiolino Ragazzoni, testimone ora centenario ma sempre attento a quanto succede nella sua città .

Strategica posizione quella voluta dai responsabili dei Caterinati e dall’Amministrazione Comunale, per la statua della Santa così cara ai varazzini tutti, che hanno nel tempo sempre curato e protetto compreso lo svettante piedistallo, predisponendo alla base anche una zona di rispetto, dove posizionare alcune piante, fiori e una lucina di cortesia e devozione.

Con una precedente news sull’argomento “Non piace lo scoglio piedistallo per la statua di Santa Caterina” scrivevamo ” – “Peccato che lo scoglio, appositamente fatto modellare per ricevere la statua della Santa patrona della città  e tanto cara ai suoi abitanti, non incontri i favori di tutti. In molti si sono rivolti a noi per segnalare un dissenso che, da una veloce indagine, sembra essere condiviso da molti.”

E proseguivamo con – “Non è mai cosa semplice accontentare i “gusti” di una popolazione; certo è che la scelta operata si ambienta perfettamente con i massi posati per proteggere il molo dalle onde del mare, le foto allegate lo dimostrano senza ombra di dubbio, che sia anche valida ai fini estetici, artistico e storico culturale non ne siamo molto convinti.”

A distanza di oltre sette mesi, dobbiamo ammettere il nostro errore nel pronosticare che “a tutto ci si abitua“. I mugugni ci sono, eccome. A volte escono allo scoperto e vengono anche colti dai media oltre che da chi sembrava non avere più interesse.

Continueremo l’impegno sociale, scrivendo e segnalando notizie e fatti che notiamo o ci vengono presentati, convinti di poter così contribuire nel tempo a migliorare la vivibilità  del nostro quartiere e città , riuscendo a sensibilizzare chi di dovere.

Per approfondire:

Non piace lo scoglio per Santa Caterina

Diversa sistemazione per la statua di Santa Caterina da Siena

La statua di Santa Caterina merita la giusta attenzione

2 Comments »

  1. Da “Savonanews” di Giovedì 15 Maggio 2008 – Varazze: non piace il piedistallo della statua di S.Caterina

    Dopo sette mesi dalla definitiva collocazione, il piedistallo della statua di Santa Caterina posta nella banchina all’entrata del porto di Varazze continua a convincere poco i varazzini devoti alla Santa protettrice della città, alcuni dei quali la ritengono anche troppo lontana dalla passeggiata del porto. – f.r. –

    Comment di Comitato Ponente Varazzino — 15 Maggio 2008 @ 15:53

  2. Da “La Stampa” del 14.05.2008 – Non piace ai devoti il nuovo piedistallo di Santa Caterina

    Dopo sette mesi dalla definitiva collocazione, il piedistallo della statua di Santa Caterina posta nella banchina all’entrata del porto di Varazze continua a convincere poco i varazzini devoti alla Santa protettrice della città, alcuni dei quali la ritengono anche troppo lontana dalla passeggiata del porto.

    Il malumore è dovuto altresì al piedistallo in massi posati per proteggere il molo dalle onde del mare che, seppur valido a livello tecnico, poco convince a fini estetici, artistici e storici. Il monumento fu eretto nel 1966 ed è (era – ndr) alto 8 metri (due la statua e sei il piedistallo in pietra dell’Isola d’Elba).

    Comment di Comitato Ponente Varazzino — 15 Maggio 2008 @ 16:24

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.