Ponente Varazzino


27 Agosto 2008

Varazze – L’Assessore Busso dal Senatore Orsi

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e Dintorni“
comitato@ponentevarazzino.com
www.ponentevarazzino.com

Varazze, 27.08.2008.incontro-del-senatore-orsi-con-busso.jpg

PonentevarazzinoNews

L’Assessore Busso dal Senatore Orsi

Quando abbiamo saputo dell’incontro tra il Senatore Franco Orsi e l’Assessore Giovanni Battista Busso, nessuno di noi si è stupito o pensato a stranezze estive, ci siamo invece sorpresi e meravigliati quando si è sparsa la notizia delle dimissioni dalla carica istituzionale, in seno alla Pubblica Amministrazione varazzina, dell’intraprendente nostro concittadino.

Mossa che non ci è piaciuta, non ci ha convinti e ci ha messi in allarme per le possibili conseguenze. Per gente come noi abituata a discorsi semplici, chiari, diretti ed a percorsi lineari e coerenti, sempre e comunque, diventa complicato capire le strategie dei politici di professione. Tutto un altro mondo, con sue precise regole, che non è dato comprendere a chi non addestrato da lunga e attiva militanza nell’ambiente politico-economico.

Se ne parliamo è perché quanto successo fino ad oggi e quello che ancora dovrà  succedere qui a Varazze, prima delle prossime elezioni amministrative, ci permetterà  di comprendere molte cose e di poterle testimoniare a beneficio di tutti.

Racconteremo del nostro ex Assessore Busso che si dedicherà  al Circolo Culturale apolitico annunciato, o deciderà  di fare altro oppure di restare a fare il politico, ma testimonieremo anche delle iniziative ed accordi dei tanti altri politici varazzini. Cercheremo di capire e farvi capire in tempo reale, quanto succede in città .

Riteniamo importante conoscere e sapere quali accordi sono stati conclusi, , compreso quelli “per riprendere a progettare la città “, come afferma il Consigliere G.B. Busso,per poter prendere consapevoli decisioni sul futuro che ci apprestiamo a costruire per noi e i nostri cari.

A quanti ci hanno domandato se questo incontro tra Senatore e Assessore, come altri meno enfatizzati che pure si sono tenuti e sicuramente si terranno nei mesi a venire, possano influire sulla riqualificazione del ponente cittadino, rispondiamo dicendo che il confronto tra le forze politiche su questa tematica l’abbiamo sempre auspicato, addirittura invocato con forza ed a gran voce. Siamo ancora convinti dell’utilità  e necessità  della ricerca del compromesso, da perseguire con determinazione e con insistenza.

Naturalmente non crediamo nella possibilità  di strani accordi, li escludiamo ritenendoli allo stato non accettabili e tantomeno realizzabili. Sarebbe complicato anche per i più abili ed esperti politici spiegare ai propri elettori radicali capovolgimenti di posizione. Non basterebbe appellarsi al supremo bene della città , e cose di questo genere, anche se i politici hanno in più occasione dimostrato di essere vaccinati e immunizzati, … esiste un limite a tutto “¦!

La missione pro riqualificazione del ponente continua con rinnovato impegno, e se necessario sapremo come far sentire la nostra voce e il vostro dissenso. Continuate a seguirci, comunicateci pensieri e suggerimenti, vi terremo informati.

Il direttivo.

1 commento »

  1. Da “LA STAMPA” del 27 Agosto 2008 – Retroscena – L’ex sindaco nell’ufficio del senatore – di Massimo Picone.

    Varazze – Il diavolo e l’acquasanta. Incontro fuori programma e fuori dagli schemi quello avvenuto a Savona tra Giovanni Busso, tre volte sindaco di Varazze, assessore comunale fresco di dimissioni all’Urbanistica e ai Progetti speciali, e il senatore Franco Orsi del Popolo della Libertà, area Forza Italia. Una mossa, quella di Busso, che a Varazze ha spiazzato tutti. Dalle minoranze dell’estrema sinistra alla giunta comunale guidata dal sindaco Antonio Ghigliazza. «Ma cosa c’è di tanto strano? – tuona Busso -. Io resto una persona coerente, purtroppo non lo sono tanti altri. A Varazze la politica sta veramente toccando il fondo. Nella ricerca di un posizionamento, si perdono di vista le reali esigenze, le prospettive e la crescita della città», spiega l’ex assessore, rimasto in carica come consigliere comunale.

    Il colloquio tra i due esponenti politici è avvenuto nell’ufficio del senatore albisolese, situato nel centro di Savona. «Con Orsi, allora vicepresidente e assessore in Regione durante il mio ultimo mandato (1999-2004), lavorammo assieme ai progetti inerenti alle dighe soffolte, al lungomare Europa e al porto turistico, tanto per citare i maggiori interventi. Nel nostro incontro abbiamo parlato della situazione politica nazionale e varazzina e sul fatto che occorra riprendere a progettare in città. Finora si è lavorato solo su quello già programmato negli anni scorsi», aggiunge Busso.

    Tornando ancora al colloquio tra le due parti contrapposte, l’ex sindaco diessino conclude: «Avere altri orientamenti politici non impedisce il dialogo, perlomeno tra persone serie. Molti altri, invece, occupano tempo lavorando solo “contro” la parte avversaria». «Con Busso ho sempre avuto buoni rapporti, fin da quando era sindaco per i grandi cantieri di allora su Varazze, di cui la Regione era parte attiva. Nei compiti della mia attività, ci sono spesso incontri con esponenti di parti politiche avverse. Si tratta di confrontarsi in fase costruttiva.

    Obiettivamente non vedo il problema», dice Franco Orsi. «Noi eravamo al corrente della visita di Busso, forse non è stato così per il centrosinistra. L’ufficio del senatore è aperto a tutti. Il pudore lo deve misurare chi ne varca la soglia», commenta Andrea Valle, consigliere comunale di Varazze e vice coordinatore provinciale di Forza Italia.

    Nel frattempo, sul municipio varazzino continua a tirare aria di bufera. Ieri ha rassegnato le dimissioni da capogruppo di maggioranza Cesare Putignano (Partito Democratico), riprendendo il documento programmatico dei giorni scorsi, emesso dal Circolo locale del Pd, che ne determina l’oramai assenza di una maggioranza politica. Putignano resta in carica solo come consigliere comunale.

    Comment di Comitato Ponente Varazzino — 28 Agosto 2008 @ 07:44

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.