Ponente Varazzino


22 Novembre 2008

Giovedì 27 novembre il presidente Claudio Burlando sarà  a Varazze

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni“
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 22.11.2008.

nuova-passeggiata-di-ponente.jpgPonentevarazzinoNews

Giovedì 27 novembre il presidente
Claudio Burlando sarà  a Varazze

Ponente Varazzino plaude sempre quando Varazze ospita eventi o personalità , a maggior regione quando si tratta del Presidente della Giunta Regionale, per tutta una serie di scontate ragioni, che evitiamo di elencare.

Programma e motivazioni della visita sono chiaramente espressi negli articoli di stampa allegati, evitiamo quindi di riproporli, ci soffermiamo invece a parlare del contenuto, ma soprattutto precisiamo a quanti ci hanno contattato, per invitarci a cogliere il famoso “attimo fuggente”, che assolutamente non è questa, secondo noi, l’occasione per eclatanti dimostrazioni di protesta nei confronti dell’illustre ospite colpevole, per alcuni, di non aver adeguatamente sostenuto le nostre richieste di modifica e completamento del progetto di recupero del retroporto, in fase di definitiva approvazione da parte dei competenti uffici regionali.

Cerchiamo di capirci una volta per tutte: NON SIAMO E NON SAREMO MAI IL COMITATO DEI NO!

Le motivazioni che animano questo sodalizio sono e vogliamo restino propositive: “Meglio fare, commettendo pure qualche errore, piuttosto di rimandare all’infinito necessari progetti e recuperi che penalizzano progresso e sviluppo economico”, un aforisma di Benjamin Franklin, sposato pienamente, convinti come siamo che convenga sempre fare oggi anziché ritardare o rinviare.

Ciò premesso, dopo aver espresso il nostro compiacimento e dato il ben venuto al Presidente Claudio Burlando, che inaugurerà  l’importante pubblica acquisizione del parco del Boschetto, la nuova passeggiata di levante che collega la città  al porto e parlerà  insieme agli Amministratori varazzini delle opere idrauliche in corso di realizzazione, chiariamo subito che l’azione intrapresa per cercare di evitare, quelli che noi riteniamo siano grossolani errori e dimenticanze nel progetto di riqualificazione del ponente cittadino, sarà  portata avanti con la consueta determinazione; la stessa che ci ha permesso di ottenere consensi e considerazione da parte di Funzionari e Politici della Regione Liguria, con i quali abbiamo potuto serenamente e rispettosamente confrontarci.

Recentemente l’Assessore all’Urbanistica e Infrastrutture Dott. Carlo Ruggeri ha ricevuto una delegazione di questo direttivo, per ascoltare richieste e segnalazioni. Ci ha promesso il suo interessamento e quando arriverà  la risposta, che aspettiamo a breve, la divulgheremo senza indugio. Cosa che faremo anche con quella scritta, richiesta con apposita interpellanza dal Consigliere regionale Dott. Carlo Vasconi, appena arrivata e al momento oggetto di analisi e verifica. Siamo pure in attesa di sapere cosa sarà  detto ai Consiglieri regionali Dott. Matteo Marcenaro, Prof. Pietro Oliva e Dott. Nicola Abbundo, che hanno rivolto interpellanza al Presidente del Consiglio regionale, Dott. Giacomo Ronzitti, con richiesta di risposta urgente.

In tutta questa faccenda del retroporto che ultimamente, per “legittime” ragioni elettorali, ha registrato una forte accelerazione, esiste la certezza che: il progetto presentato in Regione Liguria è esaminato e verificato con la massima attenzione, come risulta chiaramente dal verbale della conferenza servizi, dalle richieste fatte dai Tecnici e Funzionari regionali al Comune di Varazze e dalle prescrizioni riguardanti:

  • Relazione paesaggistica per l’intera area del distretto T1 e non solo dei singoli sub distretti, interessati dagli attuali interventi, a salvaguardia dell’originaria prescrizione di accorpamento;
  • Profilo geologico, geomorfologico e idrogeologico, come richiesto dal competente Settore Assetto Territoriale,  per verificare e accertare che la realizzazione di due piani di box interrati fronte mare, a cosଠbreve distanza dalla costa, non venga a “costituire una vera e propria diga, impedendo il normale deflusso delle acque, favorendo risalite idriche con possibili periodici allagamenti”;
  • Riconsiderazione dell’assetto viabilistico complessivo del distretto T1, con specifico riferimento al collegamento con il piazzale della stazione ferroviaria, sia carrabile che pedonale;
  • Riconsiderazione delle aree verdi in piena terra nel rispetto della quota aggiuntiva prevista;
  • Perfezionamento della procedura screening del PUO in conformità  alla L.R. 38-1998.

Procedura resasi giustamente necessaria in considerazione del fatto che:

  • “Pur nel rispetto del PUC, vengono stabilite nuove destinazioni urbanistiche con conseguente incremento dei pesi insediativi residenziali e turistico-ricettivo, tali da porre interrogativi sulla compatibilità  con le vicine funzioni produttive e l’assetto infrastrutturale esistente”;
  • Sono previsti due piani interrati di box e parcheggi posti trasversalmente alla costa, per una lunghezza di oltre 200 metri ed una altezza di circa 6 metri, pari a circa 43.000 metri cubi tra il Rio Rianello a levante e Rio Cucco a ponente. Opera edile che potrebbe, vista l’elevata permeabilità  del terreno e la rilevante estensione lineare (effetto diga), creare problemi di ristagno delle acque a monte con disastrose conseguenze, necessariamente da evitare e prevenire.

Mai abbiamo nascosto perplessità  sulla bontà  delle scelte fatte dai nostri Amministratori, che hanno “preferito” percorrere la difficile strada del confronto postumo, quando sarebbe stato sicuramente più utile per la città  una discussione preventiva, di quelle che consentono veramente il coinvolgimento di tutti i cittadini, possibili portatori di idee e suggerimenti ma soprattutto fatti sentire parte attiva in una importante decisione che influirà  sul futuro della città .

Non è stato cosଠe, pur con i dovuti distinguo, questo sodalizio ha deciso di accettare il “Pacchetto” del progetto di recupero proposto, chiedendo solo alcune piccole marginali modifiche e la necessaria rivisitazione della viabilità , dimostrando un alto senso di responsabilità , civica maturità  e fiducia negli organi competenti della Regione Liguria, che sapranno valutare e giudicare, con la necessaria obiettività , il progetto complessivo del recupero urbano del ponente varazzino.

Ecco perché in occasione dell’imminente visita, forse anche pre-elettorale, del Presidente Burlando non attueremo nessuna eclatante protesta, ma attenderemo fiduciosi la conclusione dell’iter burocratico della nostra pratica.

Riportiamo alcune notizie stampa sull’argomento:

Da “La Stampa“ del 21.11.2008 – Varazze – La nuova passeggiata e parco Boschetto inaugurati giovedଠ27.

“La nuova passeggiata a ponente di viale Paolo Cappa e il parco del Boschetto di Varazze, dove un tempo c’era l’omonima sala da ballo, saranno inaugurati ufficialmente giovedଠ27 alla presenza del presidente della Regione Claudio Burlando. Alle 15, nella sala consiliare del municipio saranno illustrati i lavori di sistemazione alla confluenza tra il rio Arzocco e il torrente Teiro. Alle 16 il sindaco Antonio Ghigliazza accompagnerà  Burlando sul lungomare per la visione dei lavori. Infine, dalle 17 alle 19, nella sala congressi del palasport, è stata indetta l’assemblea pubblica con gli amministratori. M. PI.”

_^_^_^_

Da “Il Secolo XIX“ del 21/11/2008 – Varazze completa la passeggiata, finanziato, 640 mila euro, il secondo lotto.

“Giovedଠin città  arriva Burlando. Forza Italia critica le sue passerelle: «Tagli meno nastri e pensi di più alla maggioranza»

Via libera al proseguimento del progetto di riqualificazione della passeggiata a mare di ponente.

L’ha dato la giunta comunale, che ha approvato la realizzazione del secondo lotto, per un costo complessivo di 640 mila euro, con un cospicuo finanziamento della Regione (300 mila euro per i due lotti). Il look che prolungherà  la passeggiata sino all’altezza dei bagni Lido, sarà  identico a quello della prima parte, dalla diga di sottoflutto ai bagni Eden.

Il percorso centrale è in pietra, quello fronte mare in legno iroko.

Di forma anatomica e originale le panchine, pure esse il legno esotico, e resistente.

Intanto, giovedଠprossimo il presidente della Regione, Claudio Burlando, sarà  a Varazze per illustrare, insieme agli amministratori comunali, l’intervento di messa in sicurezza del torrente Teiro, con la deviazione dell’Arzocco. Subito dopo, inaugurazione ufficiale del rigoglioso Parco del Boschetto e del primo lotto della passeggiata. Il secondo, appena approvato, sarà  soggetto ora alla gara d’appalto e all’affidamento dei lavori.

Un momento positivo per la città  e soprattutto per il suo ponente.

«La cittadinanza – scrivono il sindaco Antonio Ghigliazza e Burlando – è invitata per le 17 di giovedଠprossimo al Palasport. L’esperienza ha rafforzato la convinzione di stabilire un contatto diretto con i cittadini, un confronto aperto su temi quali sanità , servizi sociali, casa, lavoro, turismo, viabilità . Comune e Regione hanno svolto insieme un proficuo lavoro, di cui gli interventi in oggetto sono l’ultima testimonianza, in ordine di tempo».

Le sempre più frequenti passerelle di Burlando nei centri liguri sono diventate oggetto di polemica. Il consigliere regionale di Forza Italia Gabriele Saldo ha invitato il presidente a tagliare qualche nastro in meno e a dedicare più tempo a mettere ordine all’interno della sua maggioranza».”

Il direttivo.

2 Comments »

  1. Da “Savonanews” del 22.11.2008 – Varazze: venerdi Burlando inaugura la nuova passeggiata

    Claudio Burlando, sarà a Varazze il prossimo venerdì per inaugurare l’importante pubblica acquisizione del parco del Boschetto, la nuova passeggiata di levante che collega la città al porto. L’occasione offirà la possibilità al Presidente della Regione Liguria di affontare assieme agli amministratori varazzini le questioni riguardanti le opere idrauliche in corso di realizzazione. f.r.

    Comment di Comitato Ponente Varazzino — 23 Novembre 2008 @ 15:29

  2. Da “Il Vostro Giornale” del 24.11.2008 – Il presidente Burlando giovedì a Varazze

    Il presidente della Regione, Claudio Burlando, sarà a Varazze giovedì 27 novembre, alle 15,30, presso la Sala Consiliare del Comune, per partecipare alla presentazione dell’intervento di messa in sicurezza del torrente Teiro.[Contiuna …]

    Comment di Comitato Ponente Varazzino — 24 Novembre 2008 @ 18:58

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.