Ponente Varazzino


10 Maggio 2010

Varazze: Un tavolo di confronto sui tempi di chiusura del cantiere di Rio Cucco

Filed under: - Cantiere Rio Cucco,Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 11:56

PonentevazzinoNews
Varazze, 10.05.2010.                   Home page

Un tavolo di confronto sui tempi di chiusura del cantiere di Rio Cucco

Varazze_inizio cantiere Rio Cucco_2010_Il cantiere di Rio Cucco, 36 alloggi di edilizia cooperativa che vede impegnate tre locali Società, aperto a maggio 2006 con l’abbattimento di oltre cento piante di olivo e nel proseguo un’altra quarantina di piante di varie essenze (pini, abeti, oleandri, palme, ecc …), più volte sospeso, ripreso ancora sospeso da tanti, troppi mesi, crea notevoli disagi ai residenti e abitanti della zona, i quali ci hanno esortato a chiedere chiarimenti ed assunzione di responsabilità a  chi di dovere.

Disagi ampiamente previsti da questo sodalizio e dagli abitanti, quando siamo venuti a conoscenza della decisione di realizzare l’insediamento residenziale in quella precisa località, da sempre oppressa da gravi carenze inerenti alla mobilità sia veicolare che pedonale, subito fatti presenti all’Amministrazione Comunale e politici tutti. Non siamo stati ascoltati; abbiamo ottenuto solo piccoli adeguamenti, anche se necessari e determinanti ai fini della soluzione di alcune grossolane lacune e dimenticanze; i lavori sono proseguiti con una miriade di aggiornamenti e adeguamenti in corsa d’opera, fino a bloccarsi quando le problematiche sono diventate più complesse e di difficile soluzione.

Comportamento delle locali istituzioni che noi normali cittadini fatichiamo a comprendere e giudichiamo ingiustificabile. A noi poco interessa chi ha ragione o torto; nel nostro Bel Paese è sempre piuttosto complicato stabilirlo: finiamo per avere sempre tutti ragione, o torto, dipende …!

Ritenendo le lamentele pertinenti e fondate, ci siamo rivolti al all’assessore competente Cav. Carletto, che ci ha assicurato la ripresa dei lavori di completamento a breve e promesso un tavolo di confronto con i responsabili delle Cooperative, per fare il punto della situazione e analizzare le diverse esigenze delle parti interessate.

Siamo come sempre fiduciosi, collaborativi e rispettosi di ruoli e funzioni, e restiamo pertanto in attesa dell’incontro, per cercare di capire quando e come saranno risolte le problematiche ancora in sospeso, completati i lavori e finalmente chiuso il cantiere, dando sollievo a tutti gli abitanti, compreso quelli dei 36 alloggi da poco ultimati.

Ribadiamo con l’occasione la necessità, più volte segnalata e documentata, di dotare la Città di un PUM (Piano Urbano della Mobilità); un invito e suggerimento rispettoso, ma fermo e determinato, proprio per evitare il ripetersi di grossolani errori, che finirebbero per creare ulteriori disagi alla popolazione anziché migliorare la vivibilità, sia che si tratti di recuperi urbani (retroporto) o di nuovi insediamenti residenziali (Rio Cucco).” [Continua su “Via Corosu: un calvario per i mezzi pesanti e per gli abitanti”, un post del 26.08.2009 … ]

Precedenti post sull’argomento

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.