Ponente Varazzino


17 Ottobre 2012

Alluvione del 2010 a Varazze: Pubblica Assemblea con Comune e Provincia

Filed under: - Alluvione 4.10.2010,Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 16:04

PonentevarazzinoNews

Varazze, 17.10.2012.                                 Home page

Alluvione del 2010 a Varazze: Pubblica Assemblea con Comune e Provincia

Nell’incontro che si è svolto in Comune il 16 ottobre il Presidente della Provincia Angelo Vaccarezza ha ufficializzato l’imminente disponibilità dei fondi stanziati dalla Regione Liguria e la firma del decreto per gli ulteriori 7 milioni, portando così il totale ai 31 considerati in occasione dell’incontro in Regione del 9 ottobre scorso, compreso i 4 avanzati da precedenti stanziamenti. Pertanto, i previsti 10.900 assegnati dalla Regione a Comune e Provincia sono confermati e arriveranno scaglionati a partire da inizio novembre, come ha, per l’appunto, dichiarato il Presidente Vaccarezza, visibilmente soddisfatto per come si sta avviando a conclusione una vicenda iniziata male e che strada facendo si è ulteriormente ingarbugliata per tutta una serie di eccezionali e devastanti eventi calamitosi, sia locali che nazionali, aggravati da incomprensioni e polemiche che, per quanto deprecabili, è difficile evitare e spesso si finisce dentro a peso morto, nonostante la personale non trascurabile preparazione e la lunga esperienza che gli interessati hanno maturato sul “campo”.

Ciò premesso, trascurando alcune, poche, ma comprensibili frecciatine all’indirizzo dei sempre colpevoli assenti, nello specifico il Presidente Burlando, dai convenuti ritenuto colpevole non solo di non avere dato subito e tutte le risorse finanziarie necessarie per poter partire con l’appalto dei lavori di messa in sicurezza del territorio, ma, soprattutto, di avere fatto promesse poi non mantenute e rilasciato ai media dichiarazioni e accuse nei confronti dei responsabili di Comune e Provincia, non provate e tantomeno dimostrabili, com’è poi emerso dalle informazioni fornite dagli Amministratori presenti alla Pubblica Assemblea e dal dibattito che ne è seguito. All’incontro erano presenti: per la Provincia, oltre al Presidente, l’Assessore Roberto Schneck; per il Comune, oltre al Sindaco, il Vice Andrea Valle e gli Assessori Angelo Patanè e Gerolamo Carletto; per il Comitato “Nuova Casanova – Ramognina Pulita” Danilo Stropiana e una significativa rappresentanza di cittadini.

Il Presidente Vaccarezza e l’Assessore Provinciale alla Viabilità Roberto Scnheck, hanno illustrato nelle diverse fasi il cronoprogramma delle opere previste che, grazie all’assegnazione dei fondi che la Regione Liguria ha garantito durante la riunione a Genova, ora si potranno fare.

La data del 5 novembre segnerà l’inizio dei lavori che permetteranno la messa in sicurezza del versante franato di Casanova – ha dichiarato il Presidente Vaccarezza – Successivamente, il 5 dicembre, si procederà agli interventi sulla viabilità provinciale, nel tratto ad oggi regolamentato dal semaforo e a senso unico alternato. Con gli 11 milioni destinati a Varazze i lavori potranno proseguire fino al ritorno alla normalità per l’intera cittadina. I fondi sono confermati e arriveranno, scaglionati, tra circa una ventina di giorni. L’auspicio è che da oggi in poi nulla ostacoli il processo di ripristino di un territorio che ha bisogno di tornare al più presto alla normalità. Il nostro impegno sarà quello di lavorare ascoltando le esigenze dei cittadini. Un ascolto che ci consentirà di attivare una viabilità consona all’area, limitando al massimo il disagio per la cittadinanza.”

L’esauriente confronto e dibattito aperto con gli abitanti delle zone interessate su tempistiche e metodologie di intervento operativo, ha prodotto i frutti auspicati, facendo chiarezza sui tempi di durata dei lavori di competenza della Provincia, che non saranno brevi e si concluderanno a metà del prossimo anno circa, quando poi subentreranno quelli a carico del Comune, non eseguibili in contemporanea. Insomma, come ha detto in un breve intervento un cittadino che in zona ci vive e ci dorme, quando riesce, se il cielo è stellato e non c’è l’allerta meteo della Protezione Civile, rivolgendo un accorato appello a tutti gli Amministratori presenti: “fate come volete, transito con semaforo, a vista o come meglio preferite (oggetto di un approfondito confronto – ndr), basta che ci fate vedere all’opera queste benedette ‘ruspe’…; sono passati due lunghi anni ed è ora di partire.”

Con questo significativo ed esauriente appello e con il molto apprezzato impegno assunto in prima persona dall’Assessore Roberto Schneck, fatto proprio da tutti gli Amministratori presenti, di seguire personalmente e più volte nella settimana i lavori, per verificare la validità delle scelte fatte e confrontarsi con chi in loco ci abita e transita, l’Assemblea si è aggiornata al mese di novembre, in data da stabilire, quando ci saranno più elementi da analizzare e decisioni da prendere, in uno spirito di fattiva collaborazione tra Istituzioni e cittadinanza, che un poco ha sorpreso chi in questo periodo è spesso costretto ad assistere ad incontri e confronti con ben altre conclusioni.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.