Ponente Varazzino


25 Maggio 2015

Varazze. U Campanin Russu ha proposto una conferenza su “Varazze nella prima Guerra Mondiale”

Filed under: - U Campanin Russu,Attualità,E: GALLERY,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 23:39

PonentevazzinoNews

Varazze, 25.05.2015.                               Home page

U Campanin Russu ha proposto una conferenza su “Varazze nella prima Guerra Mondiale

Sabato 23 maggio 2015, alle ore 16.30, in una gremita sala conferenze di palazzo Beato Jacopo, U Campanin Russu, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della città di Varazze, ha ricordato il centenario della prima Guerra Mondiale, con una conferenza a tema: “Varazze nella prima Guerra Mondiale”. Relatore dell’incontro il noto scrittore e storico poeta dialettale Mario Traversi.

La manifestazione ha voluto essere una testimonianza tangibile dello sforzo di cittadini e di industrie a quel conflitto che tanta sofferenza portò anche in molte case della nostra città, oltre a ricordare l’efficienza in allora esistente in fatto di piccole, medie e grandi industrie, che si convertirono ad una produzione bellica in forma diretta o indiretta, occupando braccia e menti al servizio della Patria.

La conferenza è stata accompagnata da eloquenti proiezioni che ci hanno riportato a quegli anni, facendo rivivere l’atmosfera di un passato che è già storia, ma che deve essere conservato a memoria delle nuove generazioni.

Un particolare, doveroso omaggio è stato riservato ai numerosi concittadini caduti sui vari fronti di quella guerra, i cui nomi sono stati letti in un suggestivo e commovente alternarsi di voci maschili e femminili.

Un appuntamento da non perdere, quello del 23 maggio 2015 nel palazzo Beato Jacopo,

Il 23 maggio 2015 è una data non a caso scelta da “U Campanin Russu, in quanto si tratta della vigilia dell’entrata in guerra dell’Italia per concludere, a prezzo di tanto sangue, il Risorgimento che portò al compimento dell’Unità d’Italia.

Gallery >>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.