Ponente Varazzino


25 maggio 2017

Presentato nella Biblioteca Marucelliana il libro di Licata su Lanzarotto Malocello

PonentevazzinoNews
Varazze, 25.05.2017.                                   Home page

Presentato nella Biblioteca Marucelliana il libro di Licata su Lanzarotto Malocello

Nel prosieguo delle attività celebrative organizzate per il corrente anno sia in Italia che all’estero dal Comitato delle Celebrazioni del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole canarie da parte del navigatore italiano Lanzarotto Malocello (ligure di Varazze), finalizzate alla più ampia diffusione, divulgazione e valorizzazione dell’eccezionale impresa del navigatore varazzino, compiuta due secoli prima dell’avvento di Cristoforo Colombo, mercoledì 24 maggio 2017 a Firenze, nel prestigio Salone Monumentale della Biblioteca Marucelliana si è tenuta l’attesa conferenza/presentazione del libro in edizione bilingue italiano/inglese “Lanzarotto Malocello, dall’Italia alle Canarie” di Alfonso Licata, edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa.

La preziosa opera di ricerca, analisi, studio ed interpretazione di Licata è stata recentemente tradotta e stampata anche in lingua spagnola a cura del Cabildo di Lanzarote (Governo Insulare): Il Cabildo di Lanzarote ha presentato il libro su Lanzarotto Malocello in lingua spagnola: “Se han editado 1.000 ejemplares para consulta y uso divulgativo” … >>.

La conferenza si è articolata con gli interventi dell’Avv. Alfonso Licata (Autore del libro e Presidente del Comitato promotore delle Celebrazioni del VII Centenario), dell’ex Sindaco della città di Varazze Prof. Giovanni Delfino e dello scrittore Dott. Fernando Acitelli.

Di particolare interesse un passo dell’intervento pronunciato dall’autore del libro Alfonso Licata: “(……) oggi qui, per la prima volta, possiamo affermare con assoluta certezza che la famiglia di appartenenza dello scopritore delle Canarie Lanzarotto Malocello è la stessa del fondatore della Biblioteca Marucelliana, l’abate Francesco Marucelli. Ne abbiamo le prove attraverso lo studio di documenti e di vari annali di illustri studiosi del calibro di Uberto Foglietta, tanto per citarne uno. Voglio qui ricordare, senza dilungarmi ulteriormente, che lo stemma della casata dei Malocelli (Maloxelli, Marocelli o Marucelli) fin dalle origini genovesi era rappresentato da tre aquilotti d’argento su fondo rosso. E’ sufficiente gettare uno sguardo allo stemma dei Marucelli di Firenze presentato da Francesco Maria di Roberto Marucelli nel 1752 per ottenere l’ammissione al patriziato fiorentino e poi riportato sul Libro d’Oro, in cui, nella parte superiore a sfondo rosso, compaiono i tre aquilotti d’argento dell’antica famiglia genovese.

A seguire, Giovanni Delfino, ha evocato la letteratura citando un passo del De Canaria di Giovanni Boccaccio e ribadendo come, all’epoca dei fatti narrati, si contrapponevano due scuole di pensiero: quella teologica e quella legata alle scoperte geografiche, che apportarono importanti mutamenti nella storia. “Di fatto i genovesi, e la loro ‘scuola di mare’ erano protagonisti assoluti non soltanto sullo scenario mediterraneo ma anche oltre le Colonne d’Ercole. Da ultimo, possiamo affermare che la scoperta di Lanzarotto Malocello abbia cambiato in maniera determinante il corso della storia.

Fernando Acitelli, nel suo intervento a chiusura della conferenza, ha sottolineato come il libro di Alfonso Licata sia riuscito a riempire un vuoto della storia e contribuisca a dare profondità ad un profilo, quello di Lanzarotto Malocello, rimasto fino ad oggi materia soltanto dei ricercatori devoti al dato minore e ad una diagnostica dell’oscurità (…..) “A proposito del buio il cognome Malocello – Malus augellus –  viene in soccorso all’Autore in quanto è la civetta il nome latino da cui deriva il cognome del navigatore. E la civetta è il faro della notte mentre Lanzarotto Malocello è colui che illuminò – con la sua passione – l’orizzonte e ogni avvistamento”.

Nel corso del convegno culturale, svoltosi alla presenza di un folto e qualificato pubblico, tra cui esponenti locali della Lega Navale italiana e dell’Associazione Marinai d’Italia, il Presidente del Comitato Promotore Avv. Alfonso Licata ha voluto donare alla Biblioteca Marucelliana la medaglia celebrativa ufficiale del VII Centenario della scoperta di Lanzarote e delle Isole Canarie, realizzata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato italiano, consegnandola alla Direttrice dott.ssa Katia Bach.

Al termine della manifestazione, l’Autore ha fatto omaggio di alcune copie del volume bilingue agli ascoltatori presenti.

Nella splendida sala messa a disposizione, erano presenti, tra gli altri partecipanti, l’Ammiraglio Piero Vatteroni, già Vice Presidente Nazionale LNI e attuale Delegato della Lega Navale Italiana per la Toscana in rappresentanza dello stesso sodalizio, unitamente a Filippino Gaddo Segretario della Sezione LNI di Firenze e Prato, l’On. Dott. Enrico Hullweck già Sindaco di Vicenza e Capo della Segreteria del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, il Magistrato della Corte dei Conti Dott. Antonio Scudieri, il Consigliere dell’A.N.M.I. – Associazione Nazionale Marinai d’Italia di Firenze Guardo Annibali, e il Giudice di Pace di Roma Dott.ssa Sabrina Di Sepio.

All’evento organizzato a Firenze faranno seguito, nelle prossime settimane, altre importanti iniziative culturali tra cui, il 16 giugno 2017, nella città di Roma, la Cerimonia di gemellaggio tra il Distretto Lions International d’Italia 108L e il Distretto Lions di Spagna/Canarie 116B, alla presenza dei rispettivi Governatori Dott. Eugenio Ficorilli e Don Cipriano Dorta Chavez nonchè di numerose personalità italiane e straniere.

Fonte: Comitato Malocello – Roma

Evento dedicato al ricordo dell’impresa compiuta da Lanzarotto Malocello, navigatore ed esploratore varazzino, riscopritore di Lanzarote e delle Isole Canarie. Esposizione inserita nel calendario degli eventi che il locale associazionismo organizzerà nell’arco dell’anno, per concludersi sabato 23 settembre con il “Lanzarottus day“, cerimonia ufficiale di ricordo istituita a Varazze nel 2012.
Nel corso della commemorazione saranno citati e ringraziati tutti coloro, che a vario titolo, hanno aderito e sostenuto il progetto di informazione e divulgazione di questa importante iniziativa, coordinata dall’Assessorato alla Cultura e da “U Campanin Russu” attraverso il “Comitato Lanzarotto Malocello Varazze.

Comitato Lanzarotto Malocello Varazze
Calendario eventi 2017 dinamico, in ricordo di Lanzarotto Malocello, periodicamente aggiornato: … Versione in pdf scaricabile … >>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.