Ponente Varazzino


7 Febbraio 2018

Varazze promuove un incontro nel “Giorno del Ricordo”, dedicato alle vittime delle foibe

Filed under: Attualità,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE,SCUOLA SECONDARIA DE ANDRE' — Comitato Ponente Varazzino @ 21:26

PonentevazzinoNews
Varazze, 11.02.2018.                         Home page

Varazze promuove un incontro nel “Giorno del Ricordo”, dedicato alle vittime delle foibe

Appuntamento alle ore 11.00 di venerdì 9 febbraio 2018 nella Sala Consiliare del palazzo comunale.

In occasione della celebrazione del 10 febbraio, “Giorno del Ricordo” di tutte le vittime delle foibe, istituito con la legge nazionale n. 92 del 30 marzo 2004 e del 71° anniversario del Trattato di Parigi del 1947, la città di Varazze in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Varazze Celle, promuove ed evoca la ricorrenza con un incontro che si è tenuta alle ore 11.00 di venerdì 9 febbraio 2018 nella Sala Consiliare del palazzo comunale.

Gli studenti di alcune classi della locale Scuola Secondaria di Primo Grado, accolti dal Sindaco Avv. Alessandro Bozzano e dall’Assessore alla Cultura Mariangela Calcagno, si sono alternati nell’interpretazione dell’inno nazionale, nella lettura e commento di alcuni testi che raccontano della triste vicenda.

«Il “Giorno del Ricordo” promosso dalla città di Varazze e dall’Istituto Comprensivo Varazze Celle, vuole essere un momento di riflessione – ha dichiarato l’Assessore alla cultura Mariangela Calcagno – l’occasione per conservare e rinnovare la memoria della tragedia di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati, nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda della definizione di un nuovo confine orientale del nostro Paese. Una tragedia fino a pochi anni fa sconosciuta ai più, oggi diventata materia di approfondimento scolastico, perché è un dovere della scuola informare e delle istituzioni fare chiarezza su una pagina dolorosa e vergognosa della nostra storia

L’epurazione forzata di tutti gli individui di etnia italiana residenti in Istria e Dalmazia, territori della Venezia Giulia passati alla Jugoslavia del maresciallo Tito alla fine della II Guerra Mondiale, in seguito al trattato di Parigi del 10 febbraio 1947, coinvolse circa trecentomila persone e lo sterminio di oltre undicimila sventurati, in parte sepolti nelle grotte e altri deportati in campi di concentramento dove subirono atroci torture come vendetta contro il tramontato regime fascista e per eliminare ogni possibile forma di resistenza.

Ecco alcune foto dell’appuntamento tenutosi nella Sala Consiliare del palazzo comunale, scattate da laura Siri e pubblicate sulla: … pagina Facebook della Città di Varazze … >>

per approfondire:

. Asociazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia: … Chiara Bertoglio e il ”Va pensiero” dei giuliano-dalmati … >>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.