Un referendum risolutore?

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino edintornicomitato@ponentevarazzino.com

Varazze, 22.04.2007.

PonentevarazzinoNews

Un referendum risolutore?

casacustode1.jpgI lettori delle nostre pagine online e molti cittadini e abitanti del quartiere ci hanno chiesto, dopo aver letto l’articolo pubblicato da “Il Secolo XIX” del 19 aprile, che riportiamo in allegato, maggiori informazioni ed espresso pareri sulla proposta di referendum, presentata dalle forze d’opposizione. Elenchiamo le domande che ci sono state fatte:

“¢ Perché si vuole abrogare l’intera delibera, anziché solo quei punti meno condivisi;
“¢ Cosa succede dopo un eventuale referendum che vede vincitori i promotori;
“¢ Come mai tutte le forze politiche d’opposizione sono contrarie al risanamento del ponente, cosଠdegradato e fatiscente, da rappresentare una vergogna per una città  che vive di turismo, prendendosela addirittura con l’uomo che più di tutti ha fatto per la città ;
“¢ Con questo referendum possiamo fermare chi vuole cementificare tutta Varazze, con la scusa di riqualificare e rilanciare lo sviluppo socioeconomico dei quartieri;
“¢ Se vinciamo il referendum, accettano le nostre richieste di modifica al progetto e la smettono di imporci il loro volere e quello dei privati;
“¢ Non possiamo dialogare e trovare un compromesso, anziché perdere tempo e sperperare denaro pubblico, per indire una consultazione che non assicura e garantisce niente e nessuno.

Riteniamo di non dover essere noi a rispondere alle domande e considerazione pervenuteci, lasciamo che siano i rappresentanti delle forze politiche a farlo. Registreremo le risposte e seguiremo l’evolversi della “faccenda”, tenendovi informati come facciamo da circa otto mesi.

Firmato: Il direttivo.

Riportiamo articolo da: Il Secolo XIX del 19.04.2007.

“Retroporto: l’opposizione vuole proporre un referendum.

VARAZZE. Un referendum, che sarà  il primo nella storia di Varazze, per annullare la delibera di consiglio in cui si era dato via libera al recupero delle aree retroportuali, inserite nel comparto T1, ex B3 speciale. Lo chiederanno i gruppi civici di opposizione “Per i cittadini” e “Libera Varazze”, che a giorni inizieranno la raccolta delle prime duecento firme, quelle necessarie- per statuto- a costituire il comitato promotore. Dopodichè ne occorreranno duemila per “imporre” a sindaco e giunta di indire la consultazione popolare.

“Riteniamo che dall’operazione- afferma il rappresentante di Lega nord, Giacomo Rolletti- la città  abbia un tornaconto inadeguato, come avvenuto per quelle del Cotonificio e del porto. Siamo consapevoli che le aree ex industriali del ponente (conceria Rocca, Giuntini-Italgas, Varauto, cantieri navali, ndr) debbano essere recuperate in fretta. Il ritorno economico-sociale per la comunità  ci pare minimo e per questo chiediamo un referendum abrogativo”.

A sostenerlo, sono i due gruppi di maggiore opposizione numerica, “Per i cittadini”, che aveva candidato sindaco l’attuale presidente della “Margherita”, Gerolamo Carletto, sostenuto dalla Casa della libertà , e “Libera Varazze”, guidata da Giovanni Delfino, dell’Udc. Entrambi i gruppi avevano votato contro il progetto e stessa posizione aveva assunto, con posizioni proprie, quello di sinistra “Cittadini per Varazze”, rappresentato in consiglio da Mariarina Dagnino.

Il progetto prevede l’edificazione di 37 mila metri cubi. Gli esecutori dovrebbero costruire il nuovo campo sportivo sopraelevato e realizzarvi sotto 400 parcheggi pubblici, sedi di attività  artigianali-commerciali, Cri, Protezione civile e Avis, oltre a fornire alloggi per l’edilizia agevolata. – A. REG.

Questo articolo è stato pubblicato il 24 Apr 2007 alle 00:30 ed è archiviato nelle categorie NEWS DA VARAZZE. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o effettuare un trackback dal tuo sito.

2 commenti

 1 

Riportiamo link ad articolo di:

Savonanews
di martedì 24 aprile 2007.

Varazze:
il
“Ponente varazzino e dintorni” sul referendum.

Sul tema si è espresso anche il Comitato "Ponente varazzino e dintorni" che, con questa lettera ha dichiarato: "Molti cittadini e abitanti del quartiere ci hanno chiesto…
Continua….

24 Apr 2007 alle 23:29
 2 

Riportiamo
link ad articolo di:

Savonanotizie
di martedì 24 aprile 2007.


Varazze verso il referendum?


I lettori delle nostre pagine – spiegano dal comitato Ponente varazzino – e molti cittadini e abitanti del quartiere ci hanno chiesto, dopo aver letto l’articolo pubblicato sui quotidiani del 19 aprile, maggiori informazioni ed espresso pareri sulla proposta di referendum, presentata dalle forze d’opposizione. Elenchiamo le domande che ci sono state fatte:…

Continua….

26 Apr 2007 alle 23:24

Scrivi una risposta

Devi essere loggato per inserire un commento.