Ponente Varazzino


22 Dicembre 2007

Varazze – Valutazione dell’Impatto sulla Salute – Dopo la VIA ora anche la VIS

Filed under: Ambiente,COMUNICATI E COMMENTI DEL DIRETTIVO,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 22:30

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 22.12.2007.

il-ministro-turco.jpgPonentevarazzinoNews

 

Valutazione dell’Impatto sulla Salute
Dopo la VIA ora anche la VIS

Siamo stati informati del responsabile regionale del Wwf Italia, Dott. Marco Piombo, della recente decisione di adottare dopo la VIA anche La Valutazione dell’Impatto sulla Salute (VIS), ne diamo divulgazione con un breve commento e la possibilità  di approfondire l’argomento per quanti interessati.

La Via, come dice il Prof. Dott. Renato Vismara, esperto del settore, costituisce una procedura tecnico-amministrativa, volta alla formulazione di un giudizio d’ammissibilità  sugli effetti che una determinata azione avrà  sull’ambiente globale, inteso come l’insieme delle attività  umane e delle risorse naturali. Procedura che è ormai entrata a far parte del normale iter burocratico; tutti gli Amministratori e Tecnici Comunali devono tenerne conto, quando presentano o analizzano interventi sul territorio.

Un esempio calzante e di pressante attualità , per noi varazzini del quartiere di San Nazario, è costituito dal progetto di recupero del retroporto. Dopo aver superato tutte le insidie di casa nostra, e trovata una soluzione alla modifica della viabilità  per il piazzale della stazione ferroviaria, da noi richiesta, dovrà  superare la Valutazione d’Impatto Ambientale, che nonostante la manifesta sicurezza di alcuni dei nostri Politici, non è affatto scontata. E come potrebbe essere diversamente?

Con la decisione presa alla conferenza di Roma dai Ministri della Sanità  dei 27 Stati UE, tutti concordi sulla necessità  di “promuovere una valutazione dell’impatto sulla salute delle misure decise a livello nazionale”, alla VIA si aggiungerà  anche la VIS (Valutazione dell’Impatto sulla Salute). Alla fine è inevitabile prendere coscienza della necessità  di cambiare modo di gestire gli interventi sul territorio in cui viviamo e porre, per quanto possibile, rimedio agli scempi compiuti a man bassa negli ultimi secoli.

La VIS, quando sarà  operante, dovrà  garantire ulteriormente la conservazione dell’ambiente ed evitare interventi che potrebbero rivelarsi dannosi per gli esseri viventi. La speranza e che venga recepita celermente ed applicata con serietà , anche se richiede competenze importanti e diversificate, che dovranno essere svolte da personale qualificato ed appositamente preparato.

Seguiremo l’evolversi della situazione e vi terremo informati.

Firmato: il direttivo.

Per approfondire:

  • Regioni.it – La salute in tutte le politiche – Una dichiarazione delle delegazioni ministeriali dei 27 Paesi dell’Unione Europea.
  • Ansa – Sanita’: Turco, nasce la ‘Vis’ Dopo l’impatto ambientale arriva quello sulla salute.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.