Varazze – Positivo il bilancio 2008 per l’operatività  del comitato di San Nazario

PonentevazzinoNews

Varazze, 31.12.2008.                                   Home page

le-richieste-di-ponente-varazzino-a-babbo-natale-per-il-2009.jpg

Positivo il bilancio 2008 per l’operatività  del comitato di San Nazario

L’anno che si conclude è stato molto impegnativo per i componenti del direttivo e della segreteria del comitato spontaneo del quartiere di San Nazario; molteplici le problematiche trattate a vari livelli con le istituzioni e la cittadinanza, che hanno richiesto un intenso lavoro di verifica, analisi e sintesi delle diverse tematiche affrontate, e un grande sforzo organizzativo di riunioni, incontri e meeting.

Impegno, sforzi e risultati, tutto documentato, mese dopo mese, post dopo post, sul nostro blog di quartiere (www.ponentevarazzino.com), diventato ormai mezzo insostituibile di comunicazione e divulgazione delle notizie riguardanti l’impegno sociale del sodalizio, con i numerosi contatti presenti nella nostra mailing list. Moderno e democratico metodo aperto, chiaro e rapido di proporsi, apprezzato dai tanti sostenitori ed estimatori, che lo visitano e leggono con regolarità , come dimostrato da una media di 10 mila contatti mensili.

Tanti gli argomenti segnalateci ed approfonditi nel corso di quest’anno, che sarà  ricordato anzitutto per la visita di Papa Benedetto XVI a Savona e Genova, con la consegna della Rosa d’oro ai due Santuari Mariani, “prestigiosa onorificenza papale, la cui tradizione risale al secolo XI”. Tra le tematiche che ci hanno maggiormente impegnato ricordiamo brevemente:

  • Il progetto di recupero del retroporto; un  necessario intervento di riqualificazione che attende da decenni di essere attuato, ma che contrastanti umani interessi hanno sempre finito per ostacolare, accantonare e bloccare. Ponente Varazzino si è dapprima battuto a livello comunale, cercando un doveroso dialogo e confronto con gli Amministratori e Tecnici, per fare accettare alcune necessarie modifiche al progetto presentato, che non prevedeva e non prevede ancora la soluzione di pregressi disagi e un miglioramento della vivibilità  della zona interessata. Confronto obbligatoriamente spostato a Genova, dopo aver constatato la netta e definitiva chiusura dei responsabili locali. I Politici eletti in Consiglio regionale di maggioranza ed opposizione ed i Tecnici da noi contattati, hanno recepito appieno le segnalazioni e richieste avanzate, ritenendole non solo utili ma addirittura indispensabili. Come tangibile conseguenza sono state presentate interpellanze al Presidente del Consiglio regionale, da ambo gli schieramenti politici, e i Tecnici le hanno inserite nelle prescrizioni allegate al verbale della Conferenza Servizi Referente tenutasi il 5 novembre scorso. Impegno, il nostro, che proseguirà  anche nel 2009 con la sensibilizzazione ed il coinvolgimento dei Tecnici e Funzionari della Provincia di Savona, per quanto di loro competenza, e di quanti possono a vario titolo contribuire alla realizzazione dei nostri desideri. La speranza e l’auspicio risiedono, ad ogni modo, in un ravvedimento dei Politici e Tecnici varazzini responsabili del progetto, che non può rischiare di essere ancora una volta rinviato o peggio bloccato.
  • La gestione dei rifiuti a Varazze, in Provincia di Savona e in Liguria. Incontri, riunioni e meeting, che hanno tenuto occupati per mesi gli incaricati del sodalizio in varie località  della Liguria, culminate nelle due riunioni di San Nazario, che ha visto partecipare oltre al Signor Sindaco della Città  Avv. Antonio Ghigliazza, gli Assessori competenti di Regione Ing. Zunino, Provincia Ing. Filippi, Comune Dott. Alluto, il Senatore Orsi, i Consiglieri regionali Vasconi e Marcenaro, il Dott. Piombo del Wwf Italia, la D.ssa Stramigioli di Rete Nazionale Rifiuti Zero, il Dott. Baroni della Regione Liguria e l’Arch. Pomogranato dell’ATO Rifiuti della Provincia di Savona. Reale problema ultimamente esploso in tutta la sua gravità , a conferma di come occorra ancora insistere nel cercare di coinvolgere il maggior numero di persone, con la speranza di poter cosଠottenere la giusta attenzione delle istituzioni e il superamento degli opposti interessi, che frenano progetti, ricerca e sperimentazioni.
  • La promozione turistica e culturale del Rione di San Nazario e della città  di Varazze, con numerose iniziative promozionali e la costante divulgazione delle notizie con news, immagini e gallerie fotografiche inserite su www.ponentevarazzino.com, inviate ai media locali, regionali e nazionali. Un impegno faticoso, che riteniamo necessario e continueremo a fare anche in futuro, affinandolo e migliorandolo con il tempo e l’esperienza che riusciremo ad acquisire strada facendo.
  • Il sostegno ad iniziative intraprese da Comitati ed Associazioni con le quali collaboriamo e una serie di varie problematiche inerenti la vita di tutti i giorni nel quartiere e la città .

la-posizione-di-pv-sul-recupero-del-retroportoMolto è stato fatto in questi ultimi anni per cercare di migliorare la vivibilità  e tanto dovrà  ancora essere attuato; noi di Ponente Varazzino continueremo ad impegnarci seriamente e senza riserve per un prospero futuro. Fatelo anche Voi!

Sereno e Felice 2009.

Questo articolo è stato pubblicato il 31 Dic 2008 alle 21:24 ed è archiviato nelle categorie - Recupero del Retroporto, - Rifiuti: gestione e trattamento, A)-TEMI IN DISCUSSIONE, Attualità, COMUNICATI E COMMENTI DEL DIRETTIVO, NEWS DA VARAZZE. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi andare in fondo e lasciare un commento. Attualmente il pinging non è permesso.

Scrivi una risposta

Devi essere loggato per inserire un commento.