Comitato per la democrazia dei partiti minori contro lo sbarramento al 4%

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e Dintorni“
comitato@ponentevarazzino.com –   Home page

Varazze, 02.02.2009.

sbarramento-al-4PonentevarazzinoNews

Comitato per la democrazia
dei partiti minori contro
lo sbarramento al 4%

Comunicato stampa dalla Federazione Nazionale Verdi:

“Il Parlamento ha deciso ““ con un rapidissimo golpe ““ di mettere in discussione una legge che propone lo sbarramento del 4% alle prossime elezioni Europee.

Questo chiaramente per escludere tutti i partiti più piccoli e permettere al PD e al PDL di spartirsi i voti ed i rimborsi elettorali.

Capite chiaramente come questa decisione sia gravissima, innanzitutto perché si cambiano le regole a gioco e partita iniziata (dopo che il Ministero degli Interni ha già  stabilito la data del voto), secondo perché vuol dire tagliare fuori dal Parlamento europeo tanti partiti storici (i Verdi, i Radicali, i Socialisti, i Repubblicani, Rifondazione Comunista “¦) protagonisti in questi anni di grandi battaglie democratiche.

Per questo noi partiti “minori” ci siamo riuniti in un Comitato per la democrazia ed abbiamo deciso di mettere in campo un ventaglio di iniziative che avranno il culmine martedଠprossimo con un sit in davanti al Quirinale alle 12 e poi una protesta alla Camera alle 14.

Serve una vera e propria mobilitazione generale, anche sui territori, e perciò vi invitiamo ad avviare iniziative di protesta in tutte le città  capoluogo (magari davanti le Prefetture) e nei consigli regionali, provinciali e comunali. Una mobilitazione che preveda, tra l’altro, la sospensione di tutte le trattative in corso per le alleanze locali.

Nelle prossime ore maggiori dettagli sulle iniziative. Nel frattempo vi invitiamo a seguire le notizie che aggiorneremo sul portale dei Verdi.”

Fonte: La federazione nazionale
[exec] InSeries::ToC(); [/exec]

Questo articolo è stato pubblicato il 02 Feb 2009 alle 20:29 ed è archiviato nelle categorie Attualità, NEWS DA VARAZZE. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi andare in fondo e lasciare un commento. Attualmente il pinging non è permesso.

Scrivi una risposta

Devi essere loggato per inserire un commento.