Ponente Varazzino


24 Giugno 2010

Varazze: A giorni sarà riaperta la strada per Castagnabuona

Filed under: Ambiente,Attualità,NEWS DA VARAZZE,VIABILITA' — Comitato Ponente Varazzino @ 08:16

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni

Varazze, 24.06. 2010.                                            Home page

PonentevarazzinoNews

A giorni sarà riaperta la strada per Castagnabuona

Castagnabuona_Papa_Innocenzo_IV_Frana_2010La strada per Castagnabuona, popolosa frazione collinare di Varazze, da tempo chiusa per lavori di manutenzione a causa di un’importante frana, sarà riaperta a senso unico alternato mercoledì 30 giugno e in entrambi i sensi di marcia entro il prossimo 7 luglio. Informazioni avute direttamente dai funzionari comunali che seguono i lavori, e dopo aver sentito il responsabile della ditta incaricata della messa in sicurezza del tratto di arteria interessata dal dissesto.

Ci rendiamo conto che anche un solo giorno di ritardo rappresenta un considerevole disagio, per chi deve utilizzare giornalmente, in alcuni casi anche più volte, il non facile tratto di deviazione individuato per evitare il completamento isolamento dell’importante frazione collinare; purtroppo una serie di difficoltà di varia natura non hanno consentito di accelerare i tempi di ripristino e messa in sicurezza della carreggiata, che possiamo assicurare di aver seguito con assidua costanza, ed anche convenendo con i tecnici quando hanno deciso per un intervento di consolidamento radicale, destinato a durare nel tempo, con il conseguente aumento dei giorni necessari ad eseguirlo.

Troppe volte sono stati preferiti lavori tampone, eseguiti velocemente ed a costi contenuti, che a lungo andare si sono rivelati non solo pericolosi e dannosi, ma alla fine più costosi e con una maggiore perdita di tempo e disagio per gli utilizzatori.

La strada che collega la città alla frazione necessità di altri importantiCastagnabuona_papa innocenzo IV_collage_2010 interventi e non solo di normale manutenzione, come ci viene comunicato da chi la utilizza e da noi verificato di persona. A onor del vero sarebbe anche ora di realizzare la nuova e alternativa strada, da tempo in discussione tra le locali forze politiche, senza trovare purtroppo una convergenza su come e dove farla. Nel frattempo la collina viene sempre più urbanizzata, aumentando notevolmente il carico di traffico sulla vecchia e malandata strada.

Arteria stretta e tortuosa, progettata per una mobilità veicolare decisamente inferiore per quantità e peso dei veicoli che giornalmente transitano; non idonea a sopportare quello attuale, garantendone scorrimento e sicurezza. E’ assolutamente indispensabile trovare in fretta una soluzione sia per quanto riguarda sostanziali modifiche e adattamenti al tracciato esistente e sia per individuarne uno alternativo, da troppo tempo sollecitato e atteso. Le forze politiche varazzine dovranno assolutamente decidersi e dare risposte certe ai propri elettori; ulteriori ritardi ed interminabili “tira e molla” non sarebbero compresi e difficilmente tollerabili, da pazienti e silenziosi cittadini, che stanno veramente per perderla la pazienza!

Concordiamo infine con quanti ci hanno scritto, per segnalare la malsana abitudine di trascurare, sistematicamente, l’importanza dello studio della mobilità veicolare e pedonale, come se fosse un’inevitabile incombenza da dover assolvere, con il minor danno e costo possibile per gli attuatori di interventi di urbanizzazione. Un modo di operare che riteniamo decisamente sbagliato e con il quale siamo tutti chiamati, prima o poi, a fare i conti. Sarebbe veramente ora di prenderne coscienza, adoperandoci tutti insieme per difendere la qualità futura del nostro modo di vivere la città. Rispettare il territorio che ci ospita è un preciso dovere non solo verso noi stessi e il nostro prossimo, ma un obbligo morale verso chi verrà dopo di noi.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.