Ponente Varazzino


30 Ottobre 2007

Genova – Festival della Scienza 2007 visto dal Decimonono – B –

Filed under: Attualità,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 20:10

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni”
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 30.10.2007.

festivalscienza071.jpgPonentevarazzinoNews

Genova – Festival della Scienza 2007
visto dal “Decimonono” – B –

Riportiamo quanto scritto e pubblicato da “Il Secolo XIX” su questa importante manifestazione, di sicuro interesse nazionale, affinchè tutti possano rendersi conto di quanto sia veramente importante non perdere l’occasione di parteciparvi.

Una raccolta di quanto Il Secolo XIX o “Il Decimonono” per i genovesi ed i liguri – ha scritto e pubblicato sul Festival della Scienza 2007 di Genova e da noi trovato online – seconda parte.

infografica_festiscienza-158à—237.jpg

La scienza per tutti – Il modo originale di utilizzare la divulgazione, l’approccio basato sull’interattività , la trasversalità  degli eventi e degli argomenti e un linguaggio capace di veicolare la scienza a tutti, grande pubblico, bambini e ragazzi, specialisti ed appassionati: è questo tutta l’originalità  del Festival della Scienza che, dopo quattro edizioni è cresciuto fino a diventare uno degli eventi più seguiti nell’ambito della divulgazione scientifica europea. [Continua]

mostra_fs_genova07.jpg

«Entro 50 anni andremo su Marte» – «NEI PROSSIMI cinquant’anni troveremo di sicuro un altro pianeta simile alla Terra nel nostro vicinato galattico, dove si potrà  vivere e dove ci sono tracce di vita aliene», parola di Giovanni Fabrizio Bignami, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) che sabato alle 21, nella sala grecale dei Magazzini del Cotone, ha raccontato il suo punto di vista sullo spazio infinito insieme al giornalista Giosuè Boetto Cohen e Sergio Zavoli, in un incontro intitolato “Da Sputnik a Marte. Mezzo secolo nello spazio”. [Continua]

fscervelli-in-fuga.jpg

Cervelli sempre più in fuga – FISICI TEORICI IN FUGA. Genetisti con la valigia. Neuroscienziati con biglietti di sola andata. Cervelli italiani che prendono il volo, eccellenze che attraversano oceani, intelligenze che si realizzano lontano, dove il loro lavoro viene valorizzato e pagato il giusto (il doppio). Sandra Savaglio è un’astrofisica calabrese di 39 anni che tre anni fa è finita sulla copertina di “Time” sotto il titolo “How Europe lost its science stars”, come l’Europa perde le sue “stelle”. Laurea in fisica, dottorato all’European Southern Observatory di Monaco, ricercatrice allo Space Telescope Science Institute e alla John Hopkins University di Baltimora. Attualmente ricercatrice all’istituto Max Planck di Fisica Extraterrestre di Monaco, autrice del libro-denuncia “Senza attendere. Ricerca, educazione e democrazia”, terrà  una conferenza sabato nell’aula San Salvatore di piazza Sarzano (ore 17.30) dal titolo “Perché chi va via non torna più”.. [Continua]

sf_dchiossone.jpg

David Chiassone – la mente e il cuore – Nel Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi viene presentato oggi alle 16 il libro di Mirella Pasini, “La mente e il cuore. David Chiossone e l’etica sociale dell’Italia unita”, dedicato al medico e uomo politico genovese che nel 1868 fondò l’omonimo Istituto per i ciechi e gli ipovedenti… [Continua]

fsapianus_torquetus_part.jpg

Archeologia delle macchine «NON E’ VERO che il mondo classico fosse privo di macchine, basti pensare alla gru. Gli antichi Greci e Romani sono stati in grado di realizzare congegni che, benché più semplici di quelli odierni, non vanno per nulla sottovalutati».
Direttore della Scuola normale superiore di Pisa e insigne studioso dell’arte e dell’archeologia classica, Salvatore Settis questo pomeriggio, nell’aula polivalente San Salvatore in piazza Sarzano (ore 17), terrà  una conferenza dal titolo “Archeologia delle macchine”…
[Continua]

adriatica_fs.jpg

In barca con Syusy e Patrizio – àˆ APPRODATA al Festival con Adriatica – il veliero dei velisti per caso Patrizio Roversi e Syusy Blady rientrato da poco da un lungo viaggio sulle tracce di Darwin alle Galapagos – la “Fisica in barca”, il laboratorio organizzato dall’Istituto nazionale di fisica nucleare rivolto a studenti delle scuole superiori che vogliono seguire un’insolita lezione di fisica in mezzo al mare. In barca a vela, infatti, si possono sperimentare diverse leggi scientifiche, da quelle più elementari che ci dicono perché una barca galleggia o come fa ad andare controvento, a quelle più sofisticate che vedono applicata la teoria della relatività  generale di Einstein al sistema globale di posizionamento.. [Continua]

fest_scienza_carbonio.jpg

Carbonio, il lungo viaggio dell’atomo – CHE COSA c’entra un pezzo di roccia calcarea con l’autobiografia? Che cosa mette insieme la molecola del latte e la decisione di scrivere racconti? Due risposte che sono una sola: l’atomo di carbonio e Primo Levi. In “Carbonio”, ultimo racconto del “Sistema periodico” (1975) in cui ogni narrazione è ispirata a un elemento minerale della tavola di Mendeleev, Levi innesta sulla bella forma ad esagono con cui si presenta il carbonio (“Il solo elemento che sappia legarsi con se stesso in lunghe catene stabili senza grande spesa d’energia”) sulla storia dell’Uomo e di sé, come chimico e scrittore. Per chi vada a rileggerlo: la parola più frequente è “destino”… [Continua]

marc_yu.jpg Marc Yu – musicista prodigio – QUAL è il segreto dell’intelligenza umana e come nasce il talento di una persona? Si potrà  saperne un po’ di più dalla storia di Marc Yu, bambino prodigio di sette anni capace di suonare al pianoforte Beethoven, Schubert e Brahms. Il documentaro che ne racconta lo straordinario percorso viene mostrato questa mattina in anteprima assoluta al Centro congressi dei Magazzi del cotone e sarà  poi trasmesso martedଠ6 novembre alle 22 su National Geographic Channel (canale 402 di Sky). Prima della proiezione, Marc Yu si esibirà  per dare prova del suo straordinario talento. L’appuntamento è alle 9 di martedଠ30 ottobre… [Continua]
federica_migliardo.jpg

Una ricercatrice si racconta – “PERCHà‰ diventare scienziato?”. Sottotitolo: “I successi nella ricerca di una giovane italiana”. àˆ questo il tema della conferenza in programma martedଠ30 ottobre alle 17 alla Biblioteca Berio (Sala dei Chierici) in cui il giovane fisico Federica Migliardo racconterà  la propria storia, il percorso formativo e scientifico nell’affascinante mondo della ricerca, dalle motivazioni iniziali, con lo slancio di chi vive con entusiasmo la propria vocazione, alle più significative esperienze professionali in Italia e all’estero, che le hanno fatto guadagnare numerosi riconoscimenti in ambito internazionale… [Continua]

sf_la-passione.jpg

Una macchina uccide i batteri – CHE COSA possono avere in comune un ovetto Kinder e un’icona cinquecentesca dell’arroccato monastero romeno di Sucevita, se non lo sguardo ammirato di chi nutre una sviscerata passione? Un’atmosfera modificata, potrebbe dire Ercole Gialdi, ingegnere e inventore della tecnologia che, utilizzando principi fisici e non sostanze tossiche, rende aria e oggetti disinfettati da pericolosi microrganismi… [Continua]

fest_scienza_donne_nonobel.jpg

Donne senza Nobel la scienza è maschioJOCELYN BELL-BURNELL aveva un viso grazioso, capelli corti e scuri, e gli occhiali davano un che di serioso alla sua aria sbarazzina. Nel 1966, quando era ancora laureanda in Astronomia a Cambridge, iniziò la costruzione di un radio-telescopio sotto la guida del suo relatore di tesi, Anthony Ewish. Il lavoro richiese un anno di tempo e, una volta completato il radio-telescopio, Jocelyn ne iniziò la sperimentazione. Dopo qualche settimana captò dal cielo un segnale sconosciuto… [Continua]

allegroallegrissimoandante.jpg

L’artista ispirato dal Caos C’àˆ ARMONIA nel caos, bellezza negli eventi disordinati, necessità  etica nelle catastrofi. A sostenere questa tesi – oggetto di studi sui quali stanno lavorando in tutto il mondo matematici e fisici che studiano quella branca della scienza che si chiama Teoria del Caos e delle Catastrofi – è il pittore Renzo Bergamo, artista poliedrico ed eclettico scomparso di recente… [Continua]

vittorio_bo.jpg

Ritorno alla classe III B – La prima dello spettacolo “Ritorno alla classe III B”, in scena al Teatro della Tosse fino a martedଠ30 ottobre, è stata inaugurata da un attore-spettatore d’eccezione: Vittorio Bo, direttore del Festival della Scienza, ha indossato grembiule e fiocco e ha diviso il banco con Elena Testa (responsabile degli spettacoli del Festival)… [Continua]

marc_hauser_.jpg

«Principi morali innati nell’uomo» – LA TEORIA E’ di quelle destinate a suscitare interminabili polemiche e a mettere, come tante volte è accaduto nella storia della scienza e della filosofia, gli uni contro gli altri i fronti degli “innatisti” e dei “culturalisti”. Secondo lo pisco-biologo americano Marc H. Hauser il “senso morale”, la capacità  di distinguere il bene dal male sarebbe, infatti, innato... [Continua]

ortobotanico_pietra.jpg

Sullo sfondo del suo erbario – LA POESIA delle scienze naturali va in scena al museo Doria con una mostra-spettacolo sabato 27, domenica 28 e il 4 , 5 e 6 novembre alle 17, 30. Su uno sfondo che imprigiona la natura nelle sue forme quasi impalpabili, tra le riproduzioni di quattrocento piante raccolte in gioventù da Emily Dickinson, Federica Cassini recita un monologo di Martina Massari che da metaforicamente ad ogni foglia e ad ogni petalo le radici di una sensibilità  senza tempo. La poetessa americana nella sua stanza eremo, nel Massachussets dell’Ottocento, conservava anche le pagine sulle quali erano scritti i suoi versi con la cura di un botanico.. [Continua]

canta-il-rock.jpg

La mia scienza canta il rock – La ricerca di risposte alla curiosità  è il ritornello della canzone scritta per il Festival dalle due rock band genovesi “The Used Cars” e “Big Boss Band”, in collaborazione con la poliedrica presidente della manifestazione, Manuela Arata: “A song for scienze”. “I’m searching the key, sto cercando la chiave, il segreto della vita, l’anello di congiunzione, il montaliano filo da disbrogliare che porti finalmente nel mezzo della verità “ canta il protagonista, lo scienziato che cerca di spiegare mondi possibili e trova mondi probabili, perché dietro a ogni risposta si aprono nuove domande… [Continua]

festivalscienzaombrecinesi.jpg Bambini stregati da mostre e giochi – C’è solo l’imbarazzo della scelta: soprattutto per i bambini il Festival della Scienza rappresenta un’occasione di imparare giocando e di sperimentare le proprie capacità , tra mostre, laboratori, spettacoli. Il porto antico, con le sue strutture, presenta in particolare una nutrita offerta.. [Continua]
fs_gaslini.jpg

Health-e-child con il Gaslini – Riunire tutti i dati clinici dei piccoli pazienti. Leggerli e interpretarli attraverso nuovi sistemi informatici alimentati da un rivoluzionario sistema di calcolo distribuito. Collegare gli ospedali europei dell’eccellenza pediatrica e allargare progressivamente la rete e l’intero sistema a tutti i centri pediatrici europei, creando un sistema di diagnosi di nuova generazione e, allo stesso tempo, fornendo ai ricercatori uno strumento essenziale per favorire le nuove scoperte.. [Continua]

fs_surf.jpg

La scienza del surf THOMAS CRAVAREZZA, genovese, 22 anni, fisico asciutto e faccia abbronzata, è il primo in classifica nel campionato italiano di surf da onda dopo quattro tappe su cinque. àˆ salito su una tavola per la prima volta a 13 anni e da allora non ha mai smesso di cavalcare. Studia Economia, lavora in un negozio di abbigliamento e fin qui non ha nulla in comune con uno scienziato. Eppure, per fare surf, oltre a coraggio, tecnica e abilità , ci vuole una certa conoscenza di cose che riguardano la fisica e la chimica. Un surfista deve scegliere dove e quando, sapere come sarà  il vento, conoscere correnti e maree, perché da queste e altre variabili dipendono le onde. E poi, se si cade in mare, si deve sapere come tornare a casa.. [Continua]

festivalscienzavilenkin.jpg

«Il nostro universo? E’ un oceano di bolle» – IMMAGINATEVI una bolla, galleggiante su un oceano nel quale nuove bolle vanno formandosi in continuazione. Ecco un’approssimazione visiva dell’universo. Anzi degli universi, giacché le più recenti teorie cosmologiche ipotizzano l’esistenza di una pluralità  di mondi, ciascuno dotato di proprietà  fisiche differenti e segnato da diverse dinamiche evolutive.. [Continua]

sf_la-bugia-e-necessaria.jpg

La bugia: naturale perché necessaria – RICORDATE il film “Bugiardo bugiardo” con Jim Carrey? Il figlio di cinque anni di un avvocato che ha il vizio di mentire sempre e comunque, chiede per il suo compleanno che suo padre dica almeno per poco tempo la verità . I risultati però sono disastrosi, perché il desiderio viene esaudito, ma l’avvocato combina un guaio dopo l’altro.. [Continua]

fs_blog.jpg

Internet e diari online – L’AREA BLOG allestita nella Loggia della Mercanzia in piazza Banchi viene inaugurata oggi pomeriggio alle 15.30 è l’occasione per conoscere da vicino internet e il mondo dei diari online. Sul palco scienziati, blogger ed esperti di cultura digitale si alternano presentando argomenti e dibattiti e interagendo con i presenti. Lungo i tavoli della sala, appassionati e curiosi possono discutere e scambiarsi idee, fruendo della connessione wireless a disposizione. I blogger del Festival saranno presenti per spiegare che cosa è un blog e come si realizza e per condividere con il pubblico i trucchi del mestiere. L’area blog è aperta al pubblico tutti i giorni dalle 10 alle 20. [Continua]

fs_e_folli.jpg

Quando l’esperimento è folle – Tutti conoscono l’ambito Premio Nobel, ma in pochi sanno che un simpatico personaggio di Harvard si è inventato i premi IgNobel, con tanto di cerimonia annuale, che viene presenziata da qualche migliaio di persone. Si chiama Abrahams, ha 52 anni, ed è co-fondatore della rivista umoristico scientifica “Annals of Improbable Research”.. [Continua]

fs_arte-e-scienza.jpg

Arte e scienza, diverse ma vicine«L’espressione del pensiero più profondo nel modo più semplice». Se qualcuno pensasse ad una radicale opposizione tra l’attività  dell’artista e quella dello scienziato, farebbe bene a ricredersi meditando su questa massima di Albert Einstein riferita all’arte.. [Continua]

fs_governare-linnovazione.jpg

Come governare l’innovazione – Oggi sono 16 all’auditorium Montale, l’Istituto superiore di studi in tecnologie dell’informazione e della comunicazione presenta “Governare l’innovazione verso il cambiamento” di Ezio Andereta, presidente del Distretto ligure sui sistemi intelligenti integrati e commissario unico dell’Agenzia nazionale per l’Innovazione. Verrà  illustrata la necessità  per le imprese italiane di profonda innovazione per rispondere alle esigenze dei nuovi mercati globalizzati.. [Continua]

Precedente post sull’argomento:

Genova – Festival della Scienza 2007 visto dal Decimonono – A – 

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.