Ponente Varazzino


13 Novembre 2008

Conservazione degli uccelli selvatici ““ L’Italia deferita alla Corte di Giustizia U.E.

Filed under: Ambiente,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 09:30

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni“
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 13.11.2008.

acquila.jpgPonentevarazzinoNews

Conservazione degli uccelli selvatici
L’Italia deferita alla Corte di Giustizia U.E.

Riceviamo dal Presidente WWF Italia della Regione Liguria, Dott. Marco Piombo, e pubblichiamo la notizia della decisione presa dalla Commissione dell’Unione Europea di deferire l’Italia alla Corte di Giustizia europea, per infrazione alle direttive sulla conservazione degli uccelli selvatici.

UNIONE EUROPEA ““ ITALIA DEFERITA ALLA CORTE DI GIUSTIZIA

Il 16 ottobre scorso la Commissione dell’Unione Europea ha deciso di deferire l’Italia alla Corte di Giustizia nella procedura d’infrazione.

2006/2131 per violazione della direttiva 79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici (WWF, 3 novembre). Infatti, come già  fatto osservare dalla Commissione al Governo Italiano nella lettera del 4 aprile 2006, ben 13 Regioni italiane hanno emanato norme per l’applicazione delle deroghe previste dall’articolo 9 della detta direttiva in modo non  conforme ai limiti e alle condizioni stabiliti dalla direttiva medesima.

Tali Regioni sono: Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Puglia, Umbria, Calabria, Lombardia, Toscana, Veneto, Sardegna e  Liguria. Le norme emanate dalle ultime tre regioni citate sono oggetto di specifiche procedure di infrazione: 2004/4926, 2004/4242 e 2006/4043.

Per chi vuole approfondire riportiamo maggiori informazioni sull’argomento:

Da “Europa.eu” – PROTEZIONE DELLA NATURA E DELLA BIODIVERSITà€

Conservazione degli uccelli selvatici
La direttiva del 1979 è volta a proteggere e conservare, a lungo termine, tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri (ad eccezione della Groenlandia).

ATTO
Direttiva 79/409/CEE del Consiglio, del 2 aprile 1979, concernente la conservazione degli uccelli selvatici [ Cfr atti modificativi ].

SINTESI
La presente direttiva e le direttive modificative mirano a:

proteggere, gestire e regolare tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo degli Stati membri – comprese le uova di questi uccelli, i loro nidi e i loro habitat;
regolare lo sfruttamento di tali specie.
Gli Stati membri devono anche preservare, mantenere o ripristinare i biotopi e gli habitat di questi uccelli:

  • istituendo zone di protezione;
  • mantenendo gli habitat;
  • ripristinando i biotopi distrutti;
  • creando biotopi.

Per talune specie di uccelli identificate dalle direttive (allegato I) e le specie migratrici sono previste misure speciali di protezione degli habitat. [Continua … ]

_^_^_^_

Da “Ambientediritto.it” – CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA’ EUROPEE, Sez. VI, 15 Maggio 2008, causa C”‘503/06

FAUNA E FLORA – CACCIA – Conservazione degli uccelli selvatici – Specie cacciabili – Deroghe al regime di protezione degli uccelli selvatici – Regione Liguria – Inadempimento di uno Stato (Italia) – Direttiva 79/409/CEE. A seguito dell’adozione e dell’applicazione, da parte della Regione Liguria, di una normativa che autorizza deroghe al regime di protezione degli uccelli selvatici senza rispettare le condizioni stabilite all’art. 9 della direttiva del Consiglio 2 aprile 1979, 79/409/CEE, concernente la conservazione degli uccelli selvatici, la Repubblica italiana è venuta meno agli obblighi che le incombono in forza di quest’ultima. CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA’ EUROPEE, Sez. VI, 15 Maggio 2008, causa C”‘503/06

CORTE DI GIUSTIZIA

delle Comunità  Europee,

SENTENZA DELLA CORTE (Sesta Sezione)

15 maggio 2008

«Inadempimento di uno Stato ““ Direttiva 79/409/CEE ““ Conservazione degli uccelli selvatici ““ Deroghe al regime di protezione degli uccelli selvatici ““ Regione Liguria»

Nella causa C”‘503/06,

avente ad oggetto un ricorso per inadempimento ai sensi dell’art. 226 CE, proposto il 13 dicembre 2006,

Commissione delle Comunità  europee, rappresentata dalla sig.ra D. Recchia, in qualità  di agente, con domicilio eletto in Lussemburgo,  ricorrente, contro

“¦ Omissis “¦

vista la fase scritta del procedimento, vista la decisione, adottata dopo aver sentito l’avvocato generale, di giudicare la causa senza conclusioni, ha pronunciato la seguente sentenza

1 Con il suo ricorso la Commissione delle Comunità  europee chiede alla Corte di dichiarare che, a seguito dell’adozione e dell’applicazione da parte della Regione Liguria di una normativa che autorizza deroghe al regime di protezione degli uccelli selvatici senza rispettare le condizioni stabilite all’art. 9 della direttiva del Consiglio 2 aprile 1979, 79/409/CEE, concernente la conservazione degli uccelli selvatici (GU L 103, pag. 1; in prosieguo: la «direttiva»), la Repubblica italiana è venuta meno agli obblighi che le incombono in forza di tale direttiva. [Continua … ]

Il direttivo.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.