Ponente Varazzino


19 Novembre 2009

La Regione Liguria raddoppia i fondi per il randagismo

Filed under: Attualità,COMUNICATI E COMMENTI DEL DIRETTIVO,NEWS DA VARAZZE,SPIGOLATURE — Comitato Ponente Varazzino @ 00:24

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.com –  Home page

Varazze, 19.11.2009.

PonentevarazzinoNews

La Regione Liguria raddoppia i fondi per il randagismo

canile-del-monte-gazzo-di-sestri-genovaASSEGNATI AI COMUNI I CONTRIBUTI REGIONALI PER IL CONTRASTO AL RANDAGISMO E LA TUTELA DEGLI ANIMALI  RADDOPPIATI I FONDI RISPETTO ALLO SCORSO ANNO.

Genova 18.11.2009 – Questa mattina presso, la Regione Liguria, si è tenuta la riunione dell’”Osservatorio Permanente per lo Studio e il Controllo delle Popolazioni Animali” che annualmente valuta e assegna i fondi destinati a quei Comuni che hanno presentato dei progetti propri, o di associazioni zoofile, finalizzati alla prevenzione del randagismo e a politiche di tutela degli animali d’affezione.

Alla riunione erano presenti, oltre alla Presidente Cristina Morelli, i membri dell’Osservatorio designati in rappresentanza delle associazioni zoofile, delle A.S.L, degli uffici tutela animali del capoluoghi di provincia e del settore veterinaria della regione.
 
“La nota lieta di questo anno – dichiara Cristina Morelli Presidente dell’Osservatorio sugli animali – è data dalla maggiore entità di fondi disponibili, si tratta di 609.000 euro interamente assegnati, il doppio rispetto allo scorso anno, e destinati ai progetti pervenuti da tutta la regione. L’Osservatorio ha voluto dare priorità ai programmi di sterilizzazione di cani e gatti randagi o presenti in canili e gattili, programmi gestiti direttamente dai Comuni o dalle associazioni di volontariato riconosciute.

Molta attenzione è stata data anche ai progetti didattici destinati a fare crescere una coscienza del rispetto nei confronti degli animali, soprattutto nelle nuove generazioni, oltre che ad alcuni programmi di educazione cinofila rispettosi dell’etologia degli animali. Rispetto ai progetti di educazione cinofila e pet-therapy l’Osservatorio stabilirà per il prossimo anno un documento contenente dei criteri che dovranno essere rispettati rigidamente, sulla base anche di recenti circolari del Ministero della Salute, in modo da tutelare gli animali da educatori improvvisati.

Siamo certi – conclude Cristina Morelli – che le decisioni prese oggi saranno di grande aiuto per i Comuni e le associazioni che si occupano di animali, in una sinergia che deve avere come fine la tutela del benessere degli animali.”  

Fonte: Cristina Morelli – Gruppo Verdi Regione Liguria.

Il direttivo.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.