Ponente Varazzino


2 Dicembre 2009

Varazze: Don Giulio Grosso, nominato Canonico Onorario del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Filed under: Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 16:40

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.com –  Home page

Varazze, 2 dicembre 2009.

PonentevarazzinoNews

Don Giulio Grosso, nominato Canonico Onorario del Santo Sepolcro di Gerusalemme

Tratto da “Circolo Culturale kairos”,  scritto da Lorenzo Grazioli.

mons-vittorio-lupi-vescovo-di-savona-noli-ed-il-can-giulio-grosso-ascoltano-le-testimonianze-dei-presenti-sul-sagratoVarazze – Beit – Jala. Notizie dalla Terra Santa Don Giulio Grosso, nominato Canonico Onorario del Santo Sepolcro di Gerusalemme

È un ponte lungo quasi mille anni quello che si è consolidato la settimana scorsa tra Varazze e Beit – Jala. Tra il 14 ed il 21 novembre una delegazione ha fatto visita alla Città della Palestina, del comprensorio di Betlemme, che dal 2006 ha stabilito rapporti stretti d’amicizia con la Città di Varazze, gemellaggio che ha visto negli ultimi anni numerose collaborazioni ed opere.

Nell’estate 2006 un gruppo di circa quaranta scout palestinesi cristiani di Beit – Jala fu ospite della cittadina rivierasca, a consolidamento del legame ed in ricambio delle visite ufficiali già precedentemente effettuate da delegazioni varazzine. In quei giorni i ragazzi hanno potuto visitare tutta la riviera, partecipare ad eventi o fare cose mai viste o immaginate prima: prendere il treno o tuffarsi nel mare.

Da allora si sono svolte molte iniziative di beneficenza a supporto di alcuni progetti che le Parrocchie cittadine ed il Comune stanno portando avanti. Occasioni anche per conoscersi meglio, saperne di più … capire. Fin dagli inizi molte associazioni hanno operato per questi eventi, serbano ricordo splendido in particolare della visita dei giovani di Beit – Jala: soprattutto l’Azione Cattolica ed il Circolo Culturale “Kairos”.

In occasione della Festa Patronale di Santa Caterina di quest’anno, 30 aprile scorso, fece visita a Varazze il patriarca emerito di Gerusalemme Michel Sabbah.

Era il 1139 quando il Vescovo savonese di allora, Ardizio, faceva atto di donazione della chiesa varazzina ad Ansellino, vescovo della Chiesa di Betlemme che si era “rifugiato” a Varazze. Stabilì la loro sede nella antica chiesa di San’Ambrogio , già esistente, ai piedi della collina di “Tasca”.

Da allora le testimonianze di queste presenza (si pensa per circa tre secoli – sino al 1424) sono rimaste e molte. Basti pensare all’ospedale cittadino (oggi RSA) che ha conservato attraverso i secoli il nome di Santa Maria in Bethlem; fondato dai monaci ospitalieri; primo “centro organizzato” di assistenza per ammalati, poveri e sofferenti.

Molto della storia è ancora a noi celato e la distanza nel tempo ne dirada le testimonianze ma, diversi sono i segni lasciati, ed il legame è continuato nei secoli … –

Primo Patriarca Latino dell’era moderna fu Giuseppe Vallerga (1814-1872), la cui famiglia proveniva da Alpicella, sulle alture di Varazze. Missionario in oriente ricevette il difficile incarico nel 1847 da Papa Pio IX. Diene subito inizio ad un grande progetto di rinnovamento: costruì case, orfanotrofi, il nuovo ospedale, la chiesa cattedrale ed il seminario. Ancora oggi Padre Vallerga è ricordato da tutti gli abitanti con grande affetto e riconoscenza.

La delegazione guidata dal Vescovo di Savona Mons. Vittorio Lupi, dal Sindaco di Varazze Prof. Giovanni Delfino e dal Parroco di Sant’Ambrogio don Giulio Grosso ha avuto modo di conoscere meglio la situazione di quelle Terre, compiendo nel corso della settimana una “vera visitazione” alle comunità cristiane

Nelle prossime settimane, a puntate, avremo modo di raccontare quanto visto e vissuto con le esperienze e le testimonianze dei presenti.

Prima notizia, tra le ufficialità, che giunge da Gerusalemme è stata la nomina, in data 15 novembre, del Parroco Don Giulio Grosso a Canonico Onorario del Santo Sepolcro di Gerusalemme, secondo decreto n. 57 del 2009 del Patriarca, Sua Beatitudine Mons. Fouad Twal.

Al termine della Santa Messa domenicale delle ore 10, nella Chiesa di Beit-Jala, il cancelliere del Patriarcato latino, Mons. William Shomali, ha dato lettura del documento : la motivazione è legata all’amore e la devozione dimostrata per la Terra Santa da parte del Parroco. Grande applauso e particolare affetto è scaturito verso il sacerdote, e con lui per tutta la delegazione varazzina-savonese (con particolare menzione per il lavoro svolto della Sig.ra Adele Locatelli).

Al termine della Celebrazione, molto partecipata dalla comunità, i sacerdoti celebranti, guidati da Mons. Vittorio Lupi, hanno salutato i presenti sul sagrato della Chiesa, condividendo momento di festa, di musica e d’incontro.

Successivamente i partecipanti al pellegrinaggio, circa venti persone, sono stati ospiti a pranzo nelle famiglie degli amici di Beit – Jala/Betlemme. Momento migliore non poteva concludere la partecipazione comune alla Santa Messa e consolidare un rapporto d’amicizia vero. Accoglienza più che famigliare quella riservataci. Grazie al Parroco Abuna Ibrahim Shomali.
Il riconoscimento al Can. Don Giulio Grosso, oltre che per il suo lavoro, va a tutta la comunità di Varazze e ne siamo felici. Il prossimo anno sarà fissato momento ufficiale per la vestizione da parte del Patriarca di Gerusalemme.

Come circolo Culturale Kairos, non possiamo che congratularci con il Nostro Presidente, porgere i nostri più sentiti auguri …. e allora ad multos annos …. Rev. do Domino Mons. Julio Grosso! Scritto da Lorenzo Grazioli.

Il direttivo e la segreteria di Ponente varazzino si associano al Circolo Culturale Kairos e si felicitano e congratulano con il neo Canonico Onorario del Santo Sepolcro di Gerusalemme Don Giulio Grosso.

Fonte con minigallery fotografica:  Circolo Culturale kairos

Il direttivo.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.