Ponente Varazzino


7 Giugno 2014

Varazze. Scuola Infanzia Guastavino: recita di fine anno “ogni cosa al suo posto … noi facciamo la differenza”

PonentevazzinoNews

Varazze, 7.06.2014.                                   Home page

Scuola Infanzia Guastavino: recita di fine anno “ogni cosa al suo posto … noi facciamo la differenza

Sabato 6 giugno, in un pomeriggio di bel tempo, la scuola  dell’infanzia “G. Guastavino“, ha messo in scena nel giardino delle Boschine la recita di fine anno. All’apertura dei cancelli uno stuolo di genitori e parenti ha riempito ogni spazio disponibile, ammirando il coloratissimo allestimento. Tema dello spettacolo: “Io riciclo” ogni cosa al suo posto.

La voce narrante, ha letto la storia  del “Draghetto mangiarifiuti”, il quale, svegliandosi da un lungo sonno e uscendo all’aperto per mangiare, si trovò davanti ad uno spettacolo sconvolgente, mucchi di rifiuti al posto dei verdi prati e fiumi pieni di schiuma maleodorante. Per dare una mano agli uomini a tenere pulita la terra, incominciò a mangiare con ingordigia di tutto finendo di sentirsi male. Questo, per evidenziare che ci sono rifiuti che vanno separati da quelli che possono servire a fare buone cose.

Sul palco sono apparsi grandi contenitori gialli dove i piccoli protagonisti, capita la morale, hanno depositato i rifiuti differenziandoli, perché la terra è viva e respira ed è un bene prezioso che deve essere salvaguardato. E questo è il tema della bella canzoncina cantata dai bambini e diretta dall’infaticabile maestra Olga.

Entrano i piccoli della “Primavera”, tante coccinelle rosse con la canzoncina “L’ambiente sei anche tu”; mentre i “Mezzani” si affidano ad Amica Terra e cantano “Quanta vita c’è”, testo e musica di Dolores Olioso.

Poteva mancare un “Rap?”. Ed ecco che c’è l’esibizione del “Riciclo rap”… . Avanzi di cibo, segatura ed erba, che nutrimento dentro la terra! Vetro, metallo, plastica e cartone, sono già pronti per la trasformazione … . “I piccoli” lanciano un “SOS” alla terra prima di lasciare il palco ai più grandi che si cimentano con l’inglese: “La canzone dei numeri”, guidati dalla maestra Federica.

Fra battimani, balletti e canzoncine si arriva ai 27 bambini che il prossimo settembre varcheranno i cancelli della prima elementare. Entrano in tenuta rap e rimando con il proprio nome, poi posato il berretto, mettono il “tocco” e ricevono il diploma. Tutti insieme poi, sorprendendo non poco la maestra Federica, che commossa si asciuga qualche lacrima, le dedicano una canzone.

Al termine baci abbracci, fiori a tutte le insegnanti e foto di gruppo. Infine tutti di corsa al banco di distribuzione della meritata merenda.

Tutti Bravi e appuntamento al prossimo anno!

Fotogallery >>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.