Ponente Varazzino


22 Luglio 2007

Yacht Tin Tin – Spettacolare incidente nel porto turistico di Varazze

Filed under: Attualità,Cantieri Baglietto,E: GALLERY,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 00:25

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni”
comitato@ponentevarazzino.comwww.ponentevarazzino.com

Varazze, 21.07.2007.

tintin4.jpgPonentevarazzinoNews

Il Tin Tin ““ Mega yacht da 42 metri –
s’impenna e “rovina” con la prua sulla
banchina della darsena dei Cantieri

Questo pomeriggio, in concomitanza con l’inizio della manifestazione organizzata per il ritorno del veliero Caroly, costruito dai Cantieri Navali Baglietto nel lontano 1948, lo yacht Tin Tin già  consegnato ad un armatore greco, ha voluto catturare scena e attenzione, con una spettacolare quanto inopportuna “impennata”, con conseguente ricaduta della prua sulla banchina, che delimita la nuova darsena dei cantieri, all’interno del porto turistico.

Lo yacht, primo della nuova linea “Fast Motor Yacht”, stava manovrando per guadagnare l’uscita e il mare aperto. Saranno gli uomini della Capitaneria di Porto e altri tecnici specialisti del settore, con la collaborazione dei tecnici dei Cantieri Baglietto, ad accertare e stabilire la causa dell’incidente. Dovranno anche essere quantificati i danni che possiamo avventurarci a definire certamente ingenti, visto il costo di circa 15 milioni di euro, della lussuosa imbarcazione dalla esclusiva ed inconfondibile linea degli Yachts costruiti nei Cantieri dello storico marchio varazzino.

Alleghiamo alcune espressive foto e collegamenti ad articoli dei media

tintin2.jpg

tintin3.jpg

tintin5.jpg

tintin6.jpg

tintin1.jpg

Riportiamo articolo di “Il Secolo XIX” del 23.06.2007

Il varo del maxi yacht e la bella Michelle.

Lusso & Vip

IL MAXI YACHT e la presentatrice. Sono i due volti del lusso in provincia di Savona. Il primo è il “Tin Tin” un quarantadue metri varato ieri pomeriggio ai cantieri Baglietto di Varazze.

La seconda è Michelle Hunziker, in ferie per qualche giorno a Varigotti dove ha respinto fotografi e cronisti. Poco male. Nel pomeriggio gli orfani della bella Michelle hanno potuto consolarsi con il varo dell’imbarcazione, battente bandiere giamaicana: costo indicativo di 15 milioni di euro.

Oltre alle elevatissime prestazioni (velocità  di 31 nodi, autonomia di mille miglia) lo yacht progettato dall’ufficio tecnico dei Baglietto e “disegnato” da Francesco Paszkowski, presenta alcune caratteristiche esclusive. Ad esempio, un salotto d’ingresso con tavolo da gioco, sala adibita a studio e cinema sul ponte di coperta, cabina armatoriale con bagno e doccia in pietra con finiture il legno esotico.

L’arredamento è stato curato dalla “Arco” di Genova. Ultrapotenti i motori, due MTU (Gruppo Mercedes Benz) che erogano quasi 7500 cavalli. Scafo e sovrastrutture sono in lega d’alluminio. La verniciatura, della savonese “Sa.Ver.Ya.”, è colore grigio chiaro metallizzato.

E’, questo, il secondo dei quattro vari previsti nel 2007, anno record nella storia dei maxi yacht costruiti ai Baglietto. Entro settembre, scenderanno in mare due “34 metri”.

1 commento »

  1. caspita!!!!qualcuno deve dire ai Baglietto, che uno yacht si definisce planante quando si mette in assetto grazie alle forze idrodinamiche che agiscono sulla carena….e non quando si “appoggia” su un molo…..ijijij…

    Commento by francesco — 23 Luglio 2007 @ 21:15

RSS feed for comments on this post. | TrackBack URI

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.