Ponente Varazzino


29 Marzo 2009

1° Congresso Nazionale del PDL – Roma 27-29 marzo 2009

Filed under: Attualità,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 21:37

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e Dintorni
comitato@ponentevarazzino.com –  Home page

Varazze, 29.03.2009.

PonentevarazzinoNews

roma-290309-nasce-il-pdl1° Congresso Nazionale del PDL
Roma 27-29 marzo 2009

Sicuramente un evento storico quello che oggi si è concluso a Roma, con la nomina per acclamazione dell’Onorevole Silvio Berlusconi a presidente del più grande partito italiano: Il Popolo della Libertà. Riportiamo per quanti interessati una panoramica di quanto pubblicato a caldo da alcuni quotidiani ed agenzie di stampa, riservandoci di ritornare sull’argomento nei prossimi giorni.

Da “iltempo.ilsole24ore” del 27.03.2009 – Al via il Congresso: nasce il Popolo della Libertà

Apre i battenti alla Nuova Fiera di Roma il Congresso fondativo del Pdl. Alemanno: “Costruiamo intorno a Berlusconi e Fini una casa comune”.

Omississ … IL PRIMO INTERVENTO – “Sono qui perchè sono la piu’ giovane deputata dal Popolo della Libertà”, testimone “di una politica moderna che vede nelle donne e nei giovani un punto di riferimento irrinunciabile”. Mariagrazia Calabria, vestita di bianco, sale per prima sul palco del congresso fondativo del Pdl e ricorda che quando Silvio Berlusconi scese in campo aveva solo dodici anni. [Continua … ]

_^_^_^_

 Da “panorama” del 29.03.2009 – Berlusconi chiede riforme e più poteri al premier

Sessantuno minuti di discorso, interrotti da sessantuno appassionati applausi della platea dei seimila delegati a cui si aggiungevano circa altri tremila ospiti del primo congresso nazionale del Popolo della Libertà. Questo il tributo a Silvio Berlusconi, che in mattinata era stato acclamato all’unanimità primo presidente del Pdl. E proprio i delegati sono stati investiti direttamente dal leader ‘missionari delle libertà’. Nel lungo intervento il Cavaliere ha toccato tutti gli aspetti della politica nazionale e internazionale, ma ha anche voluto dare una spiegazione sulla nascita del Pdl.

In apertura subito l’omaggio all’unico big non presente (ma Berlusconi ne era al corrente) al padiglione 8 della Nuova Fiera di Roma, il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, che dice Berlusconi “mi ha riconosciuto una lucida follia. Un po’ matto lo sono stato davvero” ma senza questa lucida follia che viene da quella descritta da Erasmo da Rotterdam “non sarebbe mai nato il Pdl. Non vi deluderò”.[Continua … ]

_^_^_^_

Da “Il Sole 24 ore” del 29 marzo 2009 – Presidenza e direzione: la struttura del nuovo partito – di Riccardo Ferrazza

ROMA – Finisce con il palco affollato dai «big» del nuovo partito. A chiamarli accanto a lui, per l’ultimo atto del congresso fondativo del Pdl, è lo stesso Silvio Berlusconi, dopo un’ora di discorso preceduta dalla proclamazione a presidente nazionale.[Continua … ]

_^_^_^_

Da “Unità” del 29.03.2009 – Pdl, Berlusconi chiude il congresso e s’incorona presidente

In An sembra che sia rimasto un briciolo di ironia – e autoironia. Perché prima dell’arrivo di Berlusconi alla nuova Fiera di Roma, alle 12.05, attendendone l’elezione bulgara a Presidente del neonato Pdl (Fini oggi non è in platea), anche Giorgia Meloni invita la platea dei delegati a votare “l’unica candidatura pervenuta, quella di Silvio Berlusconi”: dalla platea si sentono risate, e anche lei sorride. [Continua … ]

_^_^_^_

Da “Iris Press” – CONGRESSO PDL: LA RUSSA, OGGI NASCE DAVVERO LA SECONDA REPUBBLICA
 
(IRIS) – ROMA, 29 MAR – ”Nel ’94 ci eravamo illusi che potesse nascere subito la 2° Repubblica, credo in realtà che nasca oggi con un progetto più deciso che dà agli italiani istituzioni più moderne e condizioni di vita migliori”. A margine del 1° congresso nazionale del Pdl,  il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, saluta così la nascita ufficiale del Pdl.

”Il momento clou del congresso – ha detto il Ministro – è stato ieri, quando Fini e Berlusconi hanno detto ‘sì’ a un futuro nel Pdl forte, coeso, unito negli ideali. I comuni ideali sono quelli di dare all’Italia istituzioni più nuove, più moderne più capaci di rappresentare i cittadini e di lasciare che chi governa decida”.

_^_^_^_

Da “Il Tempo.Il Sole24Ore” – Berlusconi d’accordo “Partiamo subito”

Il Cavaliere soddisfatto per il riconoscimento della leadership. Dietro le quinte il brindisi nella saletta riservata. Oggi la replica: 40 minuti con una sorpresa.

Il canovaccio più o meno lo conosceva. Ma di certo non si aspettava che l’intervento di Gianfranco Fini sarebbe entrato così nel dettaglio su temi quali le riforme, antico cavallo di battaglia del presidente del Consiglio, e parte centrale del discorso che oggi terrà per chiudere il congresso del Pdl. Per questo motivo, dopo essere rimasto un po’ nel retro palco, Berlusconi lascia la Nuova Fiera di Roma per tornare a casa. Obiettivo: concentrarsi solo sul discorso di chiusura.[Continua … ]

_^_^_^_

Da “adnkronos” – PDL: BAGET BOZZO, BRUTTO ANATROCCOLO E’ DIVENTATO UN’AQUILA REALE SOLO CHI COME NOI HA SFIDATO IMPOSSIBILE OGGI PUO’ GOVERNARE SOCIETA’

Roma, 29 mar. – (Adnkronos) – “Il brutto anatroccolo e’ diventato un’aquila reale”. Lo scrive Gianni Baget Bozzo, in una lettera inviata al congresso del Pdl e letta da Sandro Bondi. “Non e’ un caso che chi come noi ha sfidato l’impossibile -aggiunge- sia chiamato oggi a governare una società che non ha tabelle di marcia. Il Governo Berlusconi e’ chiamato a creare una possibilità nella tempesta che attraversiamo. A questo siamo chiamati tutti noi nella misura delle diverse responsabilità, sotto la guida di un leader che ha realizzato quello che prima di lui non poteva esistere. Questo e’ ciò che e’ chiamato carisma”.

_^_^_^_

Da “Iris Press” – CONGRESSO PDL: LA RUSSA ALLA LEGA, NO OSTRUZIONISMO VERSO ISTITUTO REFERENDARIO

(IRIS) – ROMA, 29 MAR – Durante il suo intervento al 1° congresso del Pdl. il Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, si rivolge alla Lega: “Non può esserci ostruzionismo verso l’istituto referendario”, e aggiunge: ”Siamo convinti che l’alleanza con la Lega debba restare forte e innovativa. Non ci sarà competizione con la Lega se cerchiamo consensi al di fuori del nostro recinto. Ma se la competizione sarà interna, beh, allora sarà ad armi pari: non è possibile che tocchi sempre alla coalizione della libertà farsi da parte, perché abbiamo dei doveri verso i nostri elettori”.

_^_^_^_

Da “asca” – PDL: Bondi, sia casa comune da laici e credenti
 
(ASCA) – Roma, 29 mar – Il partito che nasce sia ”casa comune di laici e credenti”. L’esortazione e’ del ministro della Cultura Sandro Bondi.

Intervenendo al congresso del Pdl, Bondi, che del partito e’ anche coordinatore, ha letto un messaggio di saluto di Don Baget Bozzo, per il quale il Pdl e’ ”una nuova possibilita’ per l’Italia” e  “l’unica realtà’ in grado di dare all’Italia un governo”. [Continua … ]

_^_^_^_

Da “agi.it” – CASINI, NON ACCETTIAMO L’IDEA DI PAESE CHE HA BERLUSCONI

(AGI) – Roma, 29 mar. – Berlusconi ha detto che le porte del Pdl sono aperte, ma “tutti quelli che entrano devono accettare le sue idee del partito e del paese, e cioè che ci sia lui e il popolo e tutti gli altri sono impicci”. Pier Ferdinando Casini commenta così l’apertura di Berlusconi all’Udc di qualche giorno fa e il discorso con cui il premier ha chiuso il congresso del Pdl.

Casini, intervistato da Lucia Annunziata a ‘In 1/2 ora’, aggiunge che “anche tanti di FI della prima ora sono stati nel tempo emarginati. Perfino grandi intellettuali sono stati messi ai margini perché alla lunga nemmeno per loro era possibile accettare quell’idea. Berlusconi oggi propone quello che proponeva 15 anni fa con la differenza che oggi ha un enorme potere”. Per Casini inoltre il Pdl “non e’ credibile” come forza modernizzatrice del paese.

Il direttivo.

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.