Ponente Varazzino


3 Marzo 2008

Accordo Regione Liguria con Ericsson su banda larga multicanale

Filed under: - Internet,Attualità,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 21:07

Comitato spontaneo di quartiere “Ponente Varazzino e dintorni
comitato@ponentevarazzino.com
www.ponentevarazzino.com

Varazze, 03.03.2008.

banda_larga.jpgPonentevarazzinoNews

 

Accordo Regione Liguria con Ericsson
su banda larga multicanale

La banda larga è sempre più una necessità  per potersi collegare con Internet a velocità  accettabile. Argomento da noi trattato nei giorni scorsi con la news “Varazze – Telecom porterà  presto l’ADSL ai Piani d’Invrea“; in essa ci auguravamo che le istituzioni, gli Enti ed aziende interessate si adoperassero per garantire l’alta velocità  di collegamento in tutta la Regione, compreso i paesi collinari e montani.

Siamo pertanto veramente contenti di pubblicare il comunicato stampa della Giunta Regionale, che riferisce dell’accordo concluso oggi con la Società  Ericsson, proprio in tal senso.

Comunicato stampa

3 Marzo 2008.

Telecomunicazioni, accordo con Ericsson su banda larga multicanale.

“Accordo Regione Liguria- Ericsson Telecomunicazioni Spa sulla banda larga, anche multicanale territoriale per il superamento del digital divide. Il protocollo d’intesa è stato sottoscritto oggi nella sede della Regione Liguria dal presidente Claudio Burlando e dal vice presidente di Ericsson Telecomunicazioni Giampaolo Demi, approvato dalla giunta regionale.

“Un’intesa che s’inserisce nell’ampio processo portato avanti dalla regione Liguria in questi anni che ha come obiettivo la totale copertura del territorio ligure con la banda larga, in una integrazione fra l’iniziale sperimentazione a fibre ottiche con i nuovi sistemi wirelles, sperimentazione che ha dato ottimi risultati nell’area di Apricale, nell’Imperiese, in Val Bormida, in val Trebbia per quanto riguarda il Genovesato e nelle Cinque Terre”, ha spiegato il presidente Claudio Burlando.

Il progetto ligure della banda larga può contare su un investimento complessivi di circa 29 milioni di lire, fra i più alti a livello nazionale, di cui 10 milioni sostenuti dal Ministero delle Comunicazioni, attraverso la società  Infratel, 6 milioni di fondi messi a disposizione dalla Regione Liguria insieme con altri 5 milioni di fondi strutturali POR- cofinanziati dall’UE. A questi vanno aggiunti oltre 7 milioni di euro di intervento regionale per i contenuti, l’hardware dei siti con i servizi pubblici.

“Ericsson Telecomunicazioni vuole presentarsi come società  leader nel settore della banda larga – ha affermato il vicepresidente Giampaolo Demi -, non solo in termini di investimenti puramente tecnologici, ma per creare sviluppo nel territorio. L’obiettivo è quello di riuscire a dare servizi con diverse tipologie di canale (internet, tv, fonia), sia in mobilità  si per utenti residenziali realizzando il massimo livello di convergenza tra il mondo Iptv e i sistemi telefonici”.

Il progetto regionale per lo sviluppo della Banda Larga in Liguria si articola su quattro linee d’intervento fondamentali:

sottoscrizione Accordo di Programma Quadro con Il Ministero delle Comunicazioni per accedere a finanziamenti nazionali per la realizzazione di dorsali pubbliche nelle aree che rimarranno comunque scoperte a fronte di altri interventi pubblici e privati;

sviluppo di una piattaforma di servizi ICT per il rafforzamento della domanda di accesso alla banda larga e l’erogazione dei servizi agli Enti Liguri, realizzata e gestita dalla società  regionale d’informatica Datasiel Spa;

sottoscrizione di Protocolli di Intesa con Operatori di Telecomunicazioni attivi sul territorio regionale, anche a carattere locale, senza oneri finanziari per l’Amministrazione regionale;

pianificazione di interventi in cooperazione istituzionale con le Amministrazioni Provinciali.

Il Protocollo di Intesa sottoscritto con la società  Ericsson rientra nella terza linea di intervento.
Regione Liguria ed Ericsson si impegnano ad operare per favorire, sul territorio ligure iniziative di realizzazione di infrastrutture di telecomunicazione a banda larga, anche multicanale, a completamento della situazione attuale.

Le iniziative di concretizzeranno in misure per favorire l’autosostenibilità  degli investimenti, la multicanalità  della rete e l’universalità  per tutte le tipologie d’utenza, competitività  dei prezzi rispetto al mercato, l’integrazione e l’interoperabilità  della rete rispetto agli standards consolidati.

Nell’ambito di questo protocollo, la Regione Liguria si rende disponibile a favorire l’integrazione delle iniziative infrastrutturali realizzate con progettualità  interregionali finalizzate all’integrazione territoriale, alla competitività  dei sistemi produttivi e allo sviluppo delle autostrade telematiche in aderenza al Codice dell’Amministrazione Digitale, alle Direttive dell’Unione Europea per la Società  dell’Informazione, alla normativa e alle linee guida vigenti.

Fra gli obiettivi dell’accordo: promuovere azioni amministrative premianti e di promozione sul territorio per stimolare la domanda di servizi ad alto valore aggiunto e la cultura tecnologica nella Pubblica Amministrazione, monitorare l’adeguamento tecnologico costante delle infrastrutture multicanale realizzate (o in via di realizzazione), indirizzare le direttive regionali, gli investimenti europei, nazionali e regionali per i settori turismo, sanità , sicurezza del territorio, logistica, TV digitale – IPTV allo sviluppo delle reti e dei servizi d’innovazione tecnologica a standard internazionale.”

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.