Ponente Varazzino


31 Luglio 2017

“Il cuore luminoso delle cose d’arte”. Mostra collettiva d’arte contemporanea a Osiglia

Filed under: Attualità,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 09:17

PonentevazzinoNews 
Varazze, 31.07.2017.                              Home page

“Il cuore luminoso delle cose d’arte”. Mostra collettiva d’arte contemporanea a Osiglia

Inaugurata sabato 24 giugno 2017 alle ore 17:30, da S. Bottaro e M. Accatino e organizzata presso il Salone dell’Albergo Alpini, Località Rossi, Osiglia (Savona) da: Comune di Osiglia, Associazione “R. Aiolfi” no profit, Savona, Associazione Mogli Medici Italiani sezione provinciale di Savona, Consulta regionale delle Associazioni culturali, la Mostra collettiva d’arte contemporanea, intitolata “Il cuore luminoso delle cose d’arte”, resterà aperta fino al prossimo 26 agosto, visitabile il venerdì, sabato e domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Artisti partecipanti: Giovanni Albertone, Walter Allemani, Alda Alluigi, Ivo Antipodo, Bernini Paola, Franco Chiara, Milly Coda, Valeria Collarile, Brunella Coriando, Lucia Curti, Piero Dadone, Lara Del Pizzo, Francesca Donadini, Luigi Esposito, Paola Failla, Alessandro Fieschi, Mirella Fiore, Silvia Fucilli, Sabrina Giacone, Luisa Giovagnoli, Biagio Giordano, Carlo Giusto, Carlo Iacomucci, Paolo Loi, Marco Longone, Angelo Maggiale, Natasha Manasieva, Cristina Mantisi, Giovanna Marrone, Teresa Marsupino, Giuseppe Mascarino, Elvira Mazza, Rosanna Mondino, Gianni Nattero, Manuela Nucera, Giovanna Oreglia, Gianni Pascoli, Paolo Pastorino, Vittorio Patrone, Gianni Piccazzo, Giancarlo Pizzorno, Adriana Podestà, Antonietta Preziuso, Marita Ratto, Angela Ruffino, Francesca Tarallo, Elena Terzi, Giuseppe Trielli, Pierluigi Vannucci.

Motivazione

«Il Comune di Osiglia ancora una volta ha dato l’incarico alla Dr.a Silvia Bottaro, quale presidente e critico d’arte dell’Associazione “Aiolfi” di Savona, di pensare allo svolgimento di una mostra collettiva d’arte contemporanea, con l’inserimento della fotografia, da farsi durante l’estate 2017 ad Osiglia (Sv) per far scoprire sempre meglio il paesaggio, il lago artificiale, il Territorio, la gastronomia genuina di questa parte di Liguria. Ben n. 49 artisti, legati all’”Aiolfi” presenteranno i loro lavori in un caleidoscopico arcobaleno di colori, di emozioni che solo l’arte può esaltare e suscitare nell’osservatore (speriamo davvero che tantissimi curiosi possano ammirare le varie creazioni esposte nel Salone dell’Albergo Alpino (g.c.) dove la Sig.ra Maria farà accoglienza. Corre doveroso un ringraziamento alla Sig.ra Maria e, soprattutto, agli Artisti qui presenti: artisti già molto noti a livello nazionale (C. Giusto è il decano degli artisti savonesi, C. Iacomucci di Macerata un grande maestro dell’incisione noto a livello, anche, internazionale, G. Trielli, M. Coda, G. Pascoli, G. Pizzorno, P. Failla) che dialogano con altri provenienti dal Piemonte (abbiamo una bella rappresentanza delle “Signore della pittura” di Mondovì, maestre nella tecnica difficile dell’acquerello – L. Curti, L. Del Pizzo, T. Marsupino, S. Giacone, M. Nucera, M. Ratto), poi ceramisti affermati e grandi ricercatori di forme e di tecniche (da G. Piccazzo a B. Coriando, da G. Oreglia a M. Fiore) e così significativi fotografi sia della “scuola” genovese di G. Pinto, sia di quella “savonese” di F. Chiara (P. Vannucci, A. Ruffino, A. Preziuso, V. Patrone, P. Bernini, P. Dadone, F. Donadini, B. Giordano, C. Mantisi, G. Mascarino). Abbiamo dei giovani talenti e altri che vivono più nascosti ma altrettanto interessanti (N. Manasieva, E. Terzi, P. Loi, G. Albertone, W. Allemani), inoltre creazioni piene di colore e di vita (da S. Fucilli a L. Giovagnoli, A. Alluigi), altre opere più nel solco dell’arte novecentista con echi dalla corrente partenopea (L. Esposito, E. Mazza) e diverse alla ricerca di materiali riutilizzati e vera ricerca di approfondimenti anche psicologici con legami al paesaggio, alla poesia con esiti financo informali (A. Maggiale, M. Longone, G. Marrone, G. Nattero, F. Tarallo, R. Mondino, I. Antipodo, A. Fieschi, V. Collarile, P. Pastorino, A. Podestà). Se ho dimenticato qualcuno mi scuso ma la collettiva è bella proprio per essere variegata nei colori, nelle forme, nelle tecniche in un canto corale all’estate, al desiderio che la cultura sia la medicina giusta per ritrovare speranza e gioia di vivere in un contesto paesaggistico incontaminato come si trova ad Osiglia. Grazie all’Amministrazione civica di Osiglia che ha voluto, ancora una volta, darci fiducia.» (Silvia Bottaro)

Informazioni: Albergo Alpino, Osiglia, Sig.ra Maria 3335925156; Ass. Aiolfi, Dr. M. Accatino, 0195600087.

Fonte: Associazione “R. Aiolfi” – Savona

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.