Ponente Varazzino


13 Giugno 2012

Varazze. Questa mattina assemblea ai Baglietto per decidere azioni future

PonentevarazzinoNews

Varazze, Agg. il 14.06.2012.                      Home page

Questa mattina assemblea ai Baglietto di Varazze per decidere azioni future

Questa mattina, giovedì 14 giugno, si terrà una nuova assemblea dei lavoratori dei cantieri Baglietto di Varazze, per decidere se continuare ancora il blocco dello yacht da 44 metri, in costruzione presso il cantiere, dopo le numerose notizie giunte da più parti tramite comunicati ai media e delibere di Comune e Provincia.

Per questa mattina ci aspettiamo che ai lavoratori riuniti in assemblea giungano dirette e più rassicuranti notizie, affinché possano essere superate tutte le difficoltà ancora esistenti e finalmente assunte le attese decisioni: poter continuare a produrre yacht nel sito varazzino, anche se con altro marchio.

Per consentire di approfondire i fatti a chi non ha seguito da vicino l’evolversi della situazione, riportiamo alcuni significativi comunicati e dichiarazioni rilasciate dagli interessati e gli atti formali di Comune e Provincia. Dalla Regione ci aspettiamo che sia sempre e attivamente vicino ai lavoratori, come hanno fatto e continuano a fare Comune e Provincia.

Ciò doverosamente premesso, a scanso di equivoci, ribadiamo la nostra più amara delusione e sentita contrarietà per come tutta la faccenda è stata trattata da chi avrebbe potuto e dovuto vigilare e tempestivamente agire, per evitare alle maestranze e all’intera comunità varazzina di trovarsi nella brutta situazione e scomoda posizione di “prendere o lasciare“.

Comunicato RSU Baglietto Varazze.

“Giunti al decimo giorno dall’annuncio dell’intesa tra la procedura e l’Azimut-Benetti, apprendiamo dal comunicato stampa dell’Azienda che non è ancora stato formalizzato l’accordo tra le parti per l’acquisto del sito produttivo di Varazze. Perdura quindi la pesante situazione di stallo, nonostante l’importante lavoro svolto dal comune di Varazze volto ad avviare un percorso che arrivi ad un Protocollo d’intesa contenente gli impegni delle Istituzioni e della Azimut-Benetti per definire gli iter burocratici e procedurali necessari al rilascio delle concessioni, l’attuazione delle procedure urbanistiche richieste per la ristrutturazione del cantiere, e la realizzazione del piano industriale presentato.

In questo contesto auspichiamo che la Regione convochi urgentemente un tavolo con tutte le parti coinvolte, che l’Azimut|Benetti chiuda l’accordo con la procedura e che si definisca sotto la regia della Regione, e con il contributo di Comune, Provincia un Accordo di Programma necessario a garantire gli impegni di tutti i soggetti coinvolti.

Per domani mattina è convocata l’assemblea dei lavoratori che, alla luce del perdurare dell’incertezza sul futuro del cantiere, dovrà decidere se permettere l’uscita del 44 metri in costruzione presso il cantiere”. Varazze, 13/06/2012. (RSU Cantieri Baglietto Varazze. Fiom Savona)

Da /Città della Spezia/ Baglietto, Deprati ringrazia i lavoratori di Varazze: “Grazie a loro mantenuta importante commessa”. “La Spezia. Diego Michele Deprati, amministratore delegato di Baglietto spa interviene pubblicamente per ringraziare tutta la forza lavoro del cantiere ex Baglietto di Varazze che, dopo un periodo di grandi difficoltà dovute alle recenti trattative sul sito produttivo ponentino, hanno deciso di riprendere le attività produttive consentendo così alla Baglietto spa di non perdere la commessa di 44 metri recentemente acquisita. Desidero esprimere il ringraziamento della società e mio a tutte le maestranze che molto hanno sofferto in questo periodo. A loro e alle loro famiglie la nostra solidarietà e la nostra riconoscenza per averci permesso, pur nelle comprensibili difficoltà di questo periodo, di riprendere le lavorazioni consentendoci in questo modo di riavviare la produzione di questa importante commessa”. Mercoledì 13 giugno 2012.

Comunicato stampa del Gruppo Azimut|Benetti.

“Il Gruppo Azimut|Benetti prende atto con soddisfazione che il Comune di Varazze ha assecondato le istanze dell’Azienda, dei lavoratori e delle Organizzazioni Sindacali, ponendo le premesse amministrative necessarie per consentire l’avvio del piano industriale per il rilancio del Cantiere di Varazze oggetto dell’intesa del 25/11/2011. Il Gruppo attende ora fiducioso che anche la Regione e le altre istituzioni competenti concordino con gli indirizzi deliberati dalla Giunta Comunale, con la sollecitudine, l’urgenza e l’indifferibilità che la situazione esige. La corale condivisione dei suddetti indirizzi costituisce, infatti, l’ultimo ma indispensabile passaggio per il formale perfezionamento della trattativa in corso fra il Gruppo ed il Liquidatore Giudiziale”. Avigliana, 11 Giugno 2012

Dichiarazioni rilasciate ai media da Alberto Lazzari della Fiom, Cgil.

“E’ molto positivo che la giunta di Varazze si sia mossa con rapidità rispetto alle richieste avanzate da Azimut, per chiudere la trattativa di acquisto del cantiere. Abbiamo sempre sottolineato la complessità della situazione del cantiere per le concessioni demaniali su cui è costruito e sulla necessita che gli enti locali accompagnino fattivamente la implementazione del piano industriale ad iniziare dalla costruzione del nuovo cantiere per il quale è necessario un complesso iter urbanistico”. Questo il commento del segretario provinciale Fiom Cgil Alberto Lazzari, rispetto alle iniziative adottate dal Comune di Varazze per predisporre l’acquisizione dei cantieri Baglietto da parte della Azimut. Abbiamo chiesto un incontro al Comune, al Sindaco e all’assessore Carletto, che ha seguito in prima persona la vicenda, contribuendo non poco a dipanare la matassa delle concessioni, in modo da ribadire la richiesta di vincolare tutti gli atti autorizzativi alla progressiva realizzazione degli investimenti del Piano industriale che Azimut ha presentato per il nuovo cantiere. Con questa delibera pensiamo che Azimut possa velocemente sciogliere la riserva e ribadiamo la richiesta che la Regione riunisca il tavolo con tutte le parti istituzionali e sociali.”

Votato dal Consiglio della Provincia di Savona all’unanimità l’ordine del giorno sui Cantieri Baglietto. Dal Blog del Presidente Vaccarezza.

“Ieri giovedì 17 maggio, alla presenza del Presidente Angelo Vaccarezza, si è svolta la seduta del Consiglio Provinciale alla quale ha preso parte una delegazione dei lavoratori dei Cantieri Navali Baglietto di Varazze.
Prima dell’inizio della seduta l’amministrazione provinciale ha avuto modo di confrontarsi con la delegazione dell’azienda varazzina. Durante il Consiglio è stato trattato il punto all’ordine del giorno dedicato ai cantieri e successivamente sono stati sospesi i lavori per dare la possibilità ad un rappresentante della delegazione di spiegare l’attuale situazione economica ed occupazionale in cui versa l’azienda. Alla ripresa del Consiglio, è stato votato all’unanimità l’ordine del giorno in questione, accogliendo in pieno le richieste avanzate dai lavoratori e rappresentanze sindacali proponenti.” Delibera provincia >>

2 Comments »

  1. da /Sevenpress/ Questa mattina assemblea ai Baglietto di Varazze per decidere azioni future … [Continua … ]

    Commento by Comitato Ponente Varazzino — 14 Giugno 2012 @ 08:21

  2. da /Savonanews/ Assemblea negli ex cantieri Baglietto … [Continua … ]

    Commento by Comitato Ponente Varazzino — 14 Giugno 2012 @ 08:22

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.