Ponente Varazzino


15 Gennaio 2021

A 50 anni dalla morte gli Scout e la Città di Varazze ricordano l’ing. Carlo Nocelli

Filed under: - Gruppo Scout Varazze,- Ing. Carlo Nocelli,Attualità,EVENTI E MOSTRE,NEWS DA VARAZZE — Comitato Ponente Varazzino @ 12:48

PonentevazzinoNews
Varazze, agg. il 18.01.2021.                                 Home page

A 50 anni dalla morte gli Scout e la Città di Varazze ricordano l’ing. Carlo Nocelli

A cinquanta anni dalla scomparsa (gennaio 1971) dell’Ing. Carlo Nocelli, insigne maestro e educatore, fondatore dello scoutismo a Varazze e illustre concittadino, il Gruppo Scout Agesci Varazze 1°, unitamente agli Adulti Scout, lo ricorderanno alle ore 11:00 di domenica 17 gennaio 2021, con una Messa nella parrocchia Collegiata Sant’Ambrogio, celebrata dal parroco don Claudio Doglio, nel rispetto delle norme sanitarie in vigore.

«In questo difficile periodo non possiamo ricordare in maniera adeguata Carlo Nocelli che tanto ha dato alla gioventù di Varazze e non solo – dicono gli organizzatori: il Gruppo Scout Agesci Varazze 1° unitamente al Gruppo Adulti Scout Varazze -. Fondatore dell’associazione culturale “U Campanin Russu”, insieme al prof. Mario Garea del Forno, al dott. Vittorio Tega, al geom. Prospero Castello, Mario Fenoglio e al geom. G.B. Venturino, sempre pronto a partecipare alle iniziative che portassero il segno della solidarietà e dell’elevazione morale e spirituale della comunità. Nei primi anni in cui si trasferì a Varazze da Firenze, entrò a far parte dell’AVIS, fondata dal Beato Dott. Giuseppe Massone, suo carissimo amico.»

Figura rappresentativa della Famiglia Salesiana, nella quale aveva scelto di vivere con operosa umiltà, Carlo Nocelli è rimasto un punto fermo nella storia di Varazze, città che ha contribuito a rafforzare moralmente educando generazioni di giovani e lasciando una viva eredità nell’attuale gruppo scout Agesci Varazze 1° che continua nel suo cammino, iniziato nel lontano 1945, anche in questi momenti di difficoltà.

«Speriamo presto con il ritorno a una vita normale – concludono gli organizzatori -, di poter meglio ricordare il nostro fondatore e illustre concittadino.»

Fonte: Gruppo Scout Agesci Varazze 1° unitamente al Gruppo Adulti Scout Varazze.

Parte dell’Omelia del parroco don Claudio Doglio del 17 gennaio 2021 riguardante l’Ing. Carlo Nocelli:

… il giovane Samuele, incontrando il Signore, è diventato un uomo capace di autentica responsabilità, uno che ha saputo costruire il futuro del suo popolo. È quello che avviene anche ai discepoli di Gesù, a cominciare dai primi per arrivare fino a noi. Ogni persona che incontra il Signore, che lo incontra personalmente, che vive la sua Parola e si mette al suo servizio diventa una persona responsabile … responsabile del suo ambiente, una persona che sa costruire relazioni buone.

Oggi la nostra comunità fa memoria di una persona di questo tipo, che moriva cinquant’anni fa nel gennaio 1971, mail cui ricordo resta vivo proprio per il suo impegno responsabile e costruttivo. Carlo Nocelli è stato per la nostra città un esempio di uomo di fede, perché prima delle attività che ha fatto c’è stato il suo essere: era un credente, era un cristiano convinto e contento, responsabile della sua fede, per questo si sono visti tanti frutti buoni nel suo impegno.
Il suo essere credente autentico lo ha portato ad un servizio sociale e civile per il bene di tanti giovani, un autentico educatore, perché chi ha incontrato il Signore Gesù non lo tiene per sé, ma lo trasmette agli altri, non lascia cadere a vuoto la sua fede, ma la rende operativa e si mette a servizio del bene della comunità cristiana e civile. Fare memoria di un uomo così deve spingerci ad imitarlo. Non possiamo lamentarci che le situazioni complesse di questi giorni ci impediscono di fare manifestazioni esteriori per ricordarlo… non servirebbero, perché il modo migliore per onorare un grande esempio come quello dell’ingegner Nocelli è fare come ha fatto lui, imparare la responsabilità, l’impegno costruttivo, la capacità di creare comunità e di andare d’accordo. È stato un uomo che ha vissuto la spiritualità salesiana, ma si è impegnato anche in attività sociali e caritative, ha dato inizio al movimento degli scout proprio perché cercava qualche via per aiutare i giovani, per servire i ragazzi, per aiutarli a crescere cristianamente. E noi facciamo memoria di questa nostra storia per riconoscere che il Signore continua a chiamare: tremila anni fa ha chiamato Samuele … ma ci pensate? Tremila anni fa ha chiamato Samuele … perché le cose andavano già male allora e c’era bisogno di correggerle. Duemila anni fa ha chiamato Andrea, Giovanni, Pietro, per avviare tutta l’attività della Chiesa. Cento anni fa ha chiamato Carlo Nocelli, adesso chiama noi! Siamo in questa storia! Ognuno di noi è protagonista di questa storia, responsabile e costruttore di una comunità nuova e buona. Non chiudiamoci nei nostri piccoli interessi, apriamo l’orizzonte! Il guaio sarebbe rinchiuderci in una setta. Non vogliamo far parte di piccole sette – una contro l’altra armata – ma siamo responsabilmente parte di una comunità, anzitutto siamo parte della Chiesa perché crediamo in Gesù Cristo … tutte le altre distinzioni cadono, e alla lunga divengono insignificanti. Se c’è una esperienza personale di Gesù, se c’è un’autentica fede, diventiamo persone responsabili che danno risposte a questo mondo, che danno ragione della propria fede, che si impegnano per costruire. Chiediamo allora al Signore, in questa ricorrenza, che susciti in ciascuno di noi il desiderio di essere veramente responsabili del bene comune, impegnati a costruire un’unica grande famiglia – la sua Chiesa – per correggere ciò che è storto, per migliorare ciò che va male. Ognuno di noi in prima persona dica al Signore: “Ecco, io vengo per fare la tua volontà. Io mi impegno, io do la mia disponibilità per costruire una società più fraterna, più accogliente e più servizievole”. È quello che abbiamo imparato da coloro che ci hanno preceduto … e noi oggi vogliamo fare la nostra parte, in modo veramente responsabile.

. Parrocchia di S. Ambrogio in Varazze Omelie del parroco don Claudio Doglio 2° domenica del T.O. (17 gennaio 2021): … Omelia integrale in versione pdf …>>

. Per approfondire – Gruppo Adulti Scout Varazze: … Gli Scout ricordano l’ing. Carlo Nocelli …>>

News anche su:

. www.facebook.com/varazzeofficial: … Con una Messa celebrata dal parroco don Claudio Doglio, nella parrocchia Collegiata Sant’Ambrogio, è stato ricordato l’Ing. Carlo Nocelli …>>

. www.ivg.it con foto: … Varazze e gli scout ricordano Carlo Nocelli a cinquant’anni dalla scomparsa foto – Una funzione per rendere omaggio alla figura dell’illustre cittadino …>>

. www.savonanews.it: … Il Gruppo Scout Agesci Varazze 1° e gli Adulti Scout ricordano l’ingegner Carlo Nocelli a 50 anni dalla morte …>>

. www.ligurianotizie.it: … Città di Varazze e Scout ricordano Carlo Nocelli …>>

. www.sevenpress.com: … A 50 anni dalla morte gli Scout e la Città di Varazze ricordano l’ing. Carlo Nocelli …>>

. limonte.news: … A 50 anni dalla scomparsa gli Scout ricordano Carlo Nocelli …>>

. www.ivg.it: … A 50 anni dalla morte gli scout e la Città di Varazze ricordano l’ingegner Carlo Nocelli …>>

. www.ilnazionale.it: … Il Gruppo Scout Agesci Varazze 1° e gli Adulti Scout ricordano l’ingegner Carlo Nocelli a 50 anni dalla morte …>>

. geosnews.com: … A 50 anni dalla morte gli scout e la Città di Varazze ricordano l’ingegner Carlo Nocelli …>>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.