Ponente Varazzino


28 Settembre 2014

Varazze. “A pesca e u mâ”: un pomeriggio dedicato al mare e alle tradizioni liguri della pesca

PonentevazzinoNews

Varazze, 28.09.2014.                              Home page

A pesca e u mâ”: un pomeriggio dedicato al mare e alle tradizioni liguri della pesca

Sabato 27 settembre, dopo la cerimonia commemorativa del “Lanzarottus Day” che si è svolta nello slargo di via Malocello, gli impegni degli Assessorati alla Cultura ed all’Ambiente sono continuati con la prima edizione di “A pesca e u mâ”: un pomeriggio dedicato al mare e alle tradizioni liguri della pesca, il porto turistico Marina di Varazze è stato teatro di una serie di appuntamenti per grandi e piccini con un susseguirsi di incontri, esperienze, laboratori, per scoprire attraverso gli attrezzi e le storie un modo di vivere il mare a misura d’uomo, nel rispetto dell’ambiente.

L’evento, promosso dal Comune di Varazze, è stato organizzato nell’ambito della campagna “Bandiera Blu” con l’obiettivo di sensibilizzare il mondo della pesca sulle tematiche ambientali relative al mare. Al riguardo, anche i pescatori varazzini, da sempre attenti ed impegnati nella difesa dell’ambiente marino, hanno preso un solenne impegno firmando, in chiusura della manifestazione, il “Codice di condotta pesca e Ambiente”: un atto significativo per i pescatori che si sono impegnati pubblicamente a svolgere sempre più e con maggiore consapevolezza la loro attività nel rispetto dell’ambiente. A firmare il codice è stato delegato uno dei più noti pescatori di Varazze: il popolare Franco VallergaU Persegâ”.

Il pomeriggio con i numerosi eventi in programma nel calendario di “A pesca e u mâ”, ha preso il via alle ore 15.30 nella darsena di Marina di Varazze, in via dei Tornitori, dove è stato allestito un percorso didattico e promozionale, finalizzato ad accogliere e guidare il visitatore nella scoperta di una serie di arti, mestieri e tradizioni legati alla marineria, facilitando e favorendo l’acquisizione di nozioni tali da ottenere il maggior risalto possibile per le tematiche poste in essere dagli obiettivi che l’iniziativa “Bandiera Blu 2014” si è proposta di divulgare.

All’evento, organizzato dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Varazze e curato dall’Arch. Cristina Berardi del settore Lavori Pubblici e Servizi Tecnici, Area Ambiente e difesa del suolo, presente in darsena, hanno aderito: il Porto Turistico Marina di Varazze, il Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua, la Capitaneria di Porto di Savona, l’Uff. Marittimo Locale, l’Associazione Pesca Sportiva Varazze, il Varazze Club Nautico, la LNI Sezione di Varazze, La Pesca sportiva dalla Barca, L’Associazione Amici del Museo del Mare di Varazze, l’ANMI Varazze, il “Centro Immersioni Techdiving Savona sas” con sede operativa a Marina di Varazze, la Società Rolecha di Chiavari che ha presentato gli accessori realizzati utilizzando e recuperando vele dismesse.

Il programma si è così sviluppato in un ambiente di rara bellezza, sereno ed accogliente:

  • Incontro con i pescatori, per conoscere da vicino attrezzi e metodi di pesca ed osservare il “pescato del giorno”. A cura dell’Associazione pesca Sportiva Varazze.
  • Come si pescano totani e calamari, a cura del Gruppo Pesca dalla Barca.
  • Scoperte e curiosità sulla vela e gli sport nautici per scoprire com’è fatta una barca a vela. A cura del Varazze Club Nautico, della LNI, del Museo del Mare e dell’AMNI.
  • RiscARTI, quadri di mare con materiali di scarto (ma di ottima qualità!). Laboratorio di riciclo creativo per bambini e non solo. A cura del Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua.
  • Incontro con l’equipaggio della Motovedetta della Capitaneria di Porto di Savona e con il personale della CRI al seguito. A cura del Comandate Domenico Errante dell’Ufficio Locale Marittimo.
  • Dimostrazione di pulizia del fondale con subacquei. A cura della Marina di Varazze e Centro Immersioni Techdiving Savona sas.
  • Stand dimostrativo a cura della Lega Navale Italiana, sezione di Varazze.
  • Apertura sala permanente della mostra “Museo del Mare” a cura dei volontari dell’omonima Associazione.
  • Alle ore 18 firma del “Codice di condotta pesca e ambiente”, un impegno per i pescatori di Varazze che svolgono la loro attività nel rispetto dell’ambiente.

Al termine una ricca, folkloristica ed apprezzata degustazione gratuita a base di pesce e focacce liguri, ha concluso una bella manifestazione di sensibilizzazione ambientale ben accolta e seguita da turisti e varazzini.

All’evento sono intervenuti Mariangela Calcagno, Assessore alla Cultura, Mario Traversi past Presidente dell”Ass. U Capanin Russu, che ha letto alcune poesie a tema. L’intera manifestazione è stata ripresa da Piero Spotorno e Giuseppe Codino di Televarazze, per consentire di poterla vedere a quanti non hanno potuto partecipare.

Fotogallery “A pesca e u mâ” >>

Codice di condotta pesca e Ambiente” firmato da Franco Vallerga “U Persegâ” in nome e per conto dei pescatori varazzini: Versione in pdf >>

Precedente post sull’argomento: Varazze. Sabato 27 settembre “A pesca e u mâ”: una giornata dedicata al mare >>

“A pesca e u mâ” comunicato stampa in pdf >>

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.